02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Prestiti in, lenta, ripresa

Ripresa sì, ma al rallentatore

16 gennaio 2018 - Secondo l’Ufficio studi della CGIA di Mestre, gli ultimi dati della Commissione europea non lasciano ben sperare. Tra tutti i Paesi della UE, l’Italia rivela un maggior affanno nel tentativo di salire sul treno della crescita: il PIL reale aumenterà ma solo dell’1,3 per cento. Per recuperare la situazione precedente alla crisi occorrerà attendere il 2022-23.

Autore: Rosaria Barrile
Prestiti per smartphone

Gli italiani non rinunciano al mobile

15 gennaio 2018 - Sono sempre di più gli italiani che possiedono il telefono cellulare di nuova generazione al cui acquisto, sovente, si arriva tramite un prestito personale. In Italia, però, usiamo questo strumento in maniera alquanto specifica e la società comScore, attraverso un'approfonditissima analisi ha raccontato nei dettagli come lo usiamo e per quali motivazioni. Vediamo cosa ci differenzia dagli altri.

Autore: Francesca Lauritano
Prestiti in aumento, ma cambiano le spese

I prestiti personali crescono ma cambia la spesa delle famiglie

10 gennaio 2018 - Meno soldi per carne, pesce e latticini; di più per frutta e verdura. La casa come voce di spesa cui oggi destiniamo più fondi del nostro budget familiare, l'abbigliamento come una di quelle in cui oggi investiamo di meno. Ecco come sono cambiati i consumi degli italiani secondo il rapporto Abi elaborato da AdnKronos.

Autore: Franco Canevesio
Prestiti: gli italiani investono nelle quattro ruote

Toglietemi tutto ma non l'auto

16 novembre 2017 - La passione degli italiani per le quattro ruote è cosa risaputa; a confermare questo amore sono i dati dell'osservatorio Findomestic secondo cui 7 connazionali su 10 scelgono l'automobile per per gli spostamenti di tutti i giorni. Aumenta anche la sensibilità verso i veicoli green; se oggi il 41% degli automobilisti possiede un mezzo a benzina, solo l'8% è disposto a comprarne una in futuro.

Autore: Francesca Lauritano
Arrivano gli utp, i crediti quasi buoni

Gli utp valgono 123 miliardi di euro

15 novembre 2017 - Secondo il report di PricewaterhouseCoopers, il mercato italiano degli utp, unlikely to pay, ha raggiunto, nel primo semestre 2016, un valore di 123 miliardi di euro. Si tratta di "inadempienze probabili", crediti a rischio che, con interventi tempestivi, potrebbero ancora essere recuperati; stando alle stime degli esperti, le probabilità di successo è superiore al 55%.

Autore: Franco Canevesio

Cerca

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Blog: credito e consumi

Chiarisci ogni dubbio sul mondo prestiti: leggi il blog Credito e Consumi, dove gli esperti spiegano nel dettaglio gli aspetti più complessi dei finanziamenti e propongono approfondimenti sulle novità del settore.

  • Cessione del quinto: non tutte le pensioni sono valide

    15 marzo 2019 - Non tutti i pensionati possono richiedere la cessione del quinto; per coloro che hanno più di 65 anni e sono proprietari di un'abitazione l'alternativa potrebbe essere il prestito ipotecario vitalizio. Il rimborso del capitale e degli interessi, in questo caso, spetterà agli eredi dell'immobile.

  • Rate: meglio RID o bollettino?

    7 marzo 2019 - Se ci rivolgiamo ad una banca per un prestito, questa potrebbe chiederci l'apertura di un conto corrente presso uno dei suoi sportelli. Non si tratta però di un obbligo; è sempre possibile pagare le rate del finanziamento anche da un altro conto, tramite RID o con un tradizionale bollettino.