02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Un prestito da 10 mila euro per i neo genitori

Pubblicato il 22 settembre 2017
Neo genitori, arriva il Fondo di sostegno alla natalità

Prestiti sino a 10mila euro per le nuove famiglie

I prestiti personali inanellano record su record e la famiglia approfitta del momento d'oro per allargarsi. Arriva, infatti, il prestito per i neogenitori dei bimbi nati dopo il 1 gennaio 2017: sono loro che possono richiedere un prestito fino a 10 mila euro con lo Stato come garante. Il Fondo di sostegno alla natalità, così si chiama il nuovo prestito, era già previsto come novità dalla Legge di Stabilità 2016: il decreto che lo istituisce risale a giugno di quest'anno anche se è approdato nella Gazzetta Ufficiale soltanto adesso. Il nuovo prestito è affidato alle cure del Dipartimento della famiglia che lo gestirà in collaborazione con Anac, l'Autorità anticorruzione, e con un altro ente pubblico ancora da definire (probabilmente sarà l'Inps).

Prestiti fino a 10 mila euro. Secondo le direttive del decreto, col nuovo Fondo di sostegno alla natalità verranno garantiti prestiti fino a 10 mila euro che dovranno essere restituiti al massimo in sette anni: i soldi sono destinati ai genitori di bambini che siano nati o siano stati adottati a decorrere dal 1° gennaio 2017 e avrà vigore fino al compimento del terzo anno di età del bimbo in questione, e comunque entro tre anni dall’adozione. La garanzia statale copre il 50% dell'importo erogato: se si ottengono 10 mila euro, per esempio, lo Stato garantisce la metà, ossia 5 mila euro. Nel caso vi sia un affido condiviso, potrà essere richiesta soltanto una garanzia.

Chi può beneficiare del Fondo? Possono accedere al Fondo di sostegno alla natalità i soggetti che siano in possesso della cittadinanza italiana o quella di uno Stato membro dell'Ue oppure ancora, nel caso dei cittadini extracomunitari, soggetti che siano in possesso del permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo che siano residenti in Italia.

Come si presenta la domanda. Le domande per richiedere il nuovo prestito per la natalità vanno inoltrate in forma telematica alle banche convenzionate le quali, prima di erogare il prestito, andranno a verificare sia i requisiti che la disponibilità delle risorse presso l'ente gestore il quale provvederà a fornire le garanzie secondo l'ordine cronologico di ricevimento delle domande. Per conoscere la procedura che riguarda le domande è necessario attendere la circolare di istruzioni che sarà pubblicata del Dipartimento della famiglia.

 

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio, nato a Genova, è un giornalista professionista la cui attività è principalmente focalizzata su temi di economia e borsa.

Ha lavorato a La Repubblica, nei primi anni ’90, dedicandosi alla cronaca e collaborando, nello stesso periodo, con diverse televisioni private liguri. Trasferitosi a Milano, ha lavorato come capo redattore di Italia-iNvest.com, il primo sito specializzato in economia in Italia. Franco Canevesio ha anche lavorato al sito di Giuseppe Turani “Lettera finanziaria”. Per ciò che concerne la carta stampata ha collaborato con La Repubblica – Affari & Finanza ed è stato redattore capo di Finanza e Mercati. Attualmente, lavora presso MF-Milano Finanza.

Cerca