02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Prestiti, spese scolastiche all’orizzonte

Pubblicato il 6 agosto 2015
Prestiti per la scuola

Settembre si avvicina e si pensa alle spese per il corredo scolastico

Tempo di ferie per molti italiani, per fare il pieno di energie e ritornare più sereni ai ritmi quotidiani a settembre. Un mese, tuttavia, come ogni anno, particolarmente difficile per le famiglie italiane che potrebbero far ricorso a prestiti personali o a cessioni del quinto per affrontare le spese scolastiche dei figli.

Secondo le stime effettuate dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, per poter acquistare tutto il materiale da utilizzare in classe tra cui lo zaino, i quaderni  e il diario, già da qualche giorno arrivato sugli scaffali dei supermercati e delle cartolerie, si potranno spendere anche 514 euro a studente contro i 506,50 dello scorso anno (con un aumento  dei prezzi di circa il 1,5%).

Ad aumentare in misura maggiore sono soprattutto i prezzi degli zaini, dei trolley, degli astucci e dei diari. Alcune marche, come sopra, hanno fatto impennare il listino. L’associazione dei consumatori cita qualche esempio facilmente verificabili osservando qualche vetrina: uno zaino di marca può costare, in media, dai 64 euro circa del supermercato ai circa 80 euro della cartoleria, ma per la versione trolley possono servire anche 93 euro; un diario ha prezzi che variano dagli 11 euro ai 16,50 euro; per un astuccio di marca si può andare dalla versione “vuota” di circa 12 euro fino a quello completo di tutto che supera i 30 euro.

Per l’acquisto di libri e dizionari è necessario invece sborsare altri 530 euro circa nonostante i prezzi siano rimasti abbastanza stabili.

L’aumento per i libri di testo, che rappresentano la spesa più cospicua, risulta per fortuna contenuta: quest’anno in media per libri e due dizionari si spenderà lo 0,4% in più rispetto allo scorso anno.

Sempre dall’Osservatorio arriva un’altra conferma: le spese sono particolarmente elevate per gli alunni delle classi prime. Secondo l’associazione, uno studente di prima media spenderà mediamente per i libri di testo e due dizionari 485,20 euro (con un aumento dello 0,2% rispetto allo scorso anno). A queste spese vanno aggiunti i circa 500 euro per il corredo scolastico e i ricambi durante l’anno e si arriva a sfiorare i mille euro. Un ragazzo di prima liceo, invece spenderà per i libri di testo e 4 dizionari 797 euro (con un calo dello 0,2% rispetto allo scorso anno): aggiungendo il costo del corredo scolastico si superano i 1.300 euro.

Vota la news :

Valutazione media: 4,0 su 5 (1 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Cerca