02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

A Piacenza il prestito diventa sociale

Pubblicato il 8 luglio 2015
Prestiti sociali in quel di Piacenza

Banche e comune in aiuto dei bisognosi

Precarietà del lavoro e spese impreviste possono mettere in serio pericolo il budget familiare. Grazie alla collaborazione tra alcuni Comuni e le banche locali, è però possibile spesso far fronte a gravi situazione di difficoltà con il credito “sociale”.

Solo poche settimane fa il Comune di Piacenza, nell'ambito degli interventi di sostegno alle famiglie e ai singoli cittadini in situazione di difficoltà economica,  ha deciso di promuoverlo attraverso un apposito bando pubblico che resterà aperto per tutto il mese di luglio.

La misura prevista dal Comune consiste nel fornire prestiti di importo contenuto e a tasso agevolato a soggetti in condizioni economiche disagiate o che avrebbero difficoltà a ottenere finanziamenti da parte delle banche e dalle società di credito al consumo.

Per tradurre in concreto l’iniziativa, il Comune di Piacenza ha siglato un accordo con una banca del territorio che fornirà direttamente il prestito. La somma concessa potrà variare da 400 a 1000 euro fino a un limite massimo, ma solo in situazioni particolari che dovranno essere motivate, di 3 mila euro, da restituire attraverso un piano che prevede da sei fino ad un massimo di 48 rate mensili.

A presentare la domanda al Comune potranno essere nuclei familiari o singoli cittadini che stanno vivendo un momento di difficoltà nel far fronte a spese non previste oppure che non riescono più sostenere il pagamento dell’affitto o delle bollette ma solo nel caso in cui nei tre mesi precedenti alla richiesta del prestito vi sia stato un evento grave, come la perdita del posto di lavoro o una malattia, che ha causato la riduzione del reddito familiare.

Le domande, che devono essere valutate da un’ apposita commissione tecnica, saranno trasmesse dall'Amministrazione Comunale alla banca che, una volta effettuata la verifica sul merito creditizio di chi richiede il prestito, dovrà comunicare l'esito definitivo della richiesta. Per beneficiare del credito sociale occorre però affrettarsi: le domande di partecipazione devono essere presentate entro le ore 12 di venerdì 31 luglio tramite lettera raccomandata indirizzata al Comune di Piacenza, Servizio Famiglia e Tutela Minori o attraverso le altre procedure indicate sul sito del Comune.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Cerca