02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

6 gennaio 2017

News - Previsioni saldi 2017

Tra finanziamenti e meteo, ecco le previsioni su come andranno i saldi 2017

Saldi condizionati dal meteo

A pochi giorni dallo start, i saldi si mostrano condizionati dal meteo che ne ostacola l'avvio. Nonostante il maltempo, comunque, l'andamento è sostanzialmente in linea con l'anno scorso anche se  l'aumento della percentuale di sconto non appare subito graduale anzi, si è partiti subito con sconti piuttosto alti. Secondo Confesercenti, nel lungo week end della Befana, lo scontrino medio è stato di circa 200 euro, con acquisti che hanno riguardato soprattutto calzature e capi d'abbigliamento firmati. Nutrita la schiera di quanti chiedono prestiti personali pur di fare qualche affare. Prime performance positive, secondo Confesercenti, si rilevano a Torino, dove si parla addirittura di un aumento del 5-10% rispetto a dodici mesi fa. Parte bene anche Roma, che va subito in controtendenza rispetto all'anno scorso mentre Napoli, complice il maltempo, all'avvio non ha dato i risultati positivi sperati.  

Sconti da brivido. Quest'anno gli sconti, dicevamo, sono partiti subito forte. Nell'abbigliamento, punto forte delle svendite, i grandi marchi osano più delle piccole boutique con ribassi che arrivano anche a superare il 50%: Benetton, per esempio, in molte città propone saldi che sfiorano il tetto del 50% a capo. Nemmeno il freddo, nonostante tutto, frena la voglia di saldi, anzi. A Vercelli, vanno a ruba i cappotti a cui i negozi stanno applicando sconti varibili dal 20% al 40%. Non sono solo l'abbigliamento e le calzature a trainare gli sconti quest'anno. Nell'elettronica, per esempio, Microsoft ha messo in saldo fino al 15 gennaio il Surface Pro 4, l'ultima generazione di tablet, scontandola di 230 euro nella versione base. Per i viaggi, Easyjet fino al 12 gennaio offre sconti che arrivano fino al 25% su rotte europee per voli validi da 1° febbario al 5 luglio.    

Lombardi al risparmio. Secondo la ricerca “Le famiglie e le festività natalizie: Monza e Brianza e Lombardia", curata da Camera di commercio di Monza e Brianza e DigiCamere, quest'anno il budget dedicato dai lumbard ai saldi è di 120 euro in media pro capite: un po' di più spendono gli adulti (132 euro) un po' meno gli over 65 (99 euro). In media, comunque, il 56% delle famiglie lombarde, secondo la ricerca, approfitterà delle occasioni: il dato sale al 69% nel caso di famiglie a reddito alto e scende al 50% in quelle a reddito basso. Per quanto riguarda le città, si spenderà di più a Milano (149 euro ad acquirente) e Varese (121 euro). Anche in Lombardia comunque questi si preannunciano come saldi low cost, dove in cima alla lista ci sono abbigliamento e calzature, soprattutto a basso prezzo (li compra il 43% degli acquirenti lombardi) seguiti dai marchi di grandi catene (23%). La griffe interessa al 17% dei lombardi, mentre solo un 8% acquista da artigiani. 

Previsioni in chiaroscuro. Secondo le stime del Codacons, ogni famiglia spenderà italiana dovrebbe spendere 344 euro per l’acquisto di capi d’abbigliamento, calzature e accessori. Il valore complessivo dei saldi 2017, secondo Codacons, dovrebbe raggiungere i 5,3 miliardi di euro. Più cauto Renato Borghi, presidente di Federazione Moda Italia, secondo cui questi del 2017 “non saranno saldi col botto. Gli italiani spenderanno in media come l’anno passato, confermando che le vendite di fine stagione sono un'ottima opportunità per i consumatori ma, per i commercianti, non sono sufficienti a colmare il gap dei consumi molto condizionato da un andamento incerto e altalenante”. 
 

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio, nato a Genova, è un giornalista professionista la cui attività è principalmente focalizzata su temi di economia e borsa.

Ha lavorato a La Repubblica, nei primi anni ’90, dedicandosi alla cronaca e collaborando, nello stesso periodo, con diverse televisioni private liguri. Trasferitosi a Milano, ha lavorato come capo redattore di Italia-iNvest.com, il primo sito specializzato in economia in Italia. Franco Canevesio ha anche lavorato al sito di Giuseppe Turani “Lettera finanziaria”. Per ciò che concerne la carta stampata ha collaborato con La Repubblica – Affari & Finanza ed è stato redattore capo di Finanza e Mercati. Attualmente, lavora presso MF-Milano Finanza.

Cerca