02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

5 ottobre 2016

News - Prestiti: giovani e arredamento

Ricerca su giovani e arredamento per la casa

I millennials e l'arredamento

Il settore dei prestiti personali, in espansione, comincia a occuparsi anche dei millennials, ovvero la generazione Y, quella dei nati tra il 1980 e la metà dei '90. Una fetta di popolazione interessante per le aziende ma ancor più per le banche, visto che parliamo di una realtà composta, solo in Italia, da oltre 11 milioni di persone, le quali acquistano seguendo criteri diversi da quelli che hanno ispirato finora le politiche di marketing.

Giovani glocal. Partendo da questo assunto, FederlegnoArredo, la federazione delle imprese del settore mobili e arredamento, in collaborazione con Pambianco strategia d'impresa, nota società di ricerca, ha  elaborato la ricerca intitolata: Millennials e mercato italiano del mobile. In linea generale, viene fuori che i millennials sono socievoli ma anche individualisti, sono molto glocal, cioè pensano globale ma apprezzano anche il local: oltre 7,4 milioni di loro utilizza internet e passa il 76% del tempo online digitando dal cellulare. Le scelte d'acquisto sono influenzate dalle conversazioni sui social, da cui i giovani traggono informazioni e pareri. Una parte di loro si affida solo al marchio e il 62% cerca addirittura il dialogo col brand via social per essere coinvolto nelle realizzazione del prodotto: è la cosiddetta co-creation, secondo cui la realizzazione di un modello di prodotto si attua collaborando con gli utenti. Soltanto un 33% si affida ai blog di settore e alle riviste specializzate.

Viva il lusso. Tutte queste caratteristiche valgono anche per quanto riguarda l’atteggiamento dei millennials verso l’acquisto dell’arredamento per casa. La nuova generazione, secondo la ricerca FederlegnoArredo, acquista per la casa alcuni pezzi costosi, di grande qualità, accostandoli ad altri elementi più economici, nell'ottica di rinnovare l’arredamento quando se ne ha il desiderio. Molto ricercate le soluzioni intelligenti, soprattutto quelle hi-tech, che possano dare spazio a internet e alla domotica, alla ricerca di comfort e di ecosostenibilità. Non è tutto. Perché la generazione Y, secondo lo studio, apprezza molto il design ricercando però anche la funzionalità: per questo dedica lo stesso budget ai vari comparti della casa. Il millennial, inoltre, ama sperimentare provando il lusso, più che come eccesso da sfoggiare come esperienza in cui sentirsi appagato.

Internet a tutto spiano. Sempre in ottica arredocasa, dice la ricerca, la scelta dell’arredamento viene generalmente condivisa col partner, sempre tenendo conto prima di tutto degli aspetti green e di quelli di ecocompatibilità: la principale fonte di informazioni quando si tratta di scegliere l’arredamento è la rete, soprattutto pagine social dei brand, redazionali, e-commerce. Instagram viene considerato canale fondamentale anche se continua a tenere botta anche il buon vecchio passaparola. Stessa cosa per qunto riguarda eventuali prestiti personali occorrenti per completare l'operazione arredo: internet, e soprattutto comparatori, si rivelano lo strumento ottimale per stanare quelli più convenienti e appetibili. 

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio, nato a Genova, è un giornalista professionista la cui attività è principalmente focalizzata su temi di economia e borsa.

Ha lavorato a La Repubblica, nei primi anni ’90, dedicandosi alla cronaca e collaborando, nello stesso periodo, con diverse televisioni private liguri. Trasferitosi a Milano, ha lavorato come capo redattore di Italia-iNvest.com, il primo sito specializzato in economia in Italia. Franco Canevesio ha anche lavorato al sito di Giuseppe Turani “Lettera finanziaria”. Per ciò che concerne la carta stampata ha collaborato con La Repubblica – Affari & Finanza ed è stato redattore capo di Finanza e Mercati. Attualmente, lavora presso MF-Milano Finanza.

Cerca