02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

14 aprile 2016

News - La Toscana finanzia la cultura

La Regione Toscana incentiva le iniziative artistiche e culturali

In Toscana prestiti per l’arte contemporanea

Dopo aver stanziato oltre tre milioni di euro per musei e biblioteche, attraverso il lancio di tre bandi pubblici, la Regione Toscana torna a fornire nuovo credito al mondo della cultura, destinando mezzo milione di euro per rilanciare l’arte contemporanea in tutte le sue forme. Anche se il bando non è ancora stato pubblicato integralmente, la Regione ha fatto sapere di voler finanziare i migliori progetti per valorizzare i giovani artisti sia italiani, sia stranieri, under 35, solitamente esclusi dall’accesso ai prestiti personali tradizionali.  L’unico requisito è infatti quello di essere attivi nella regione.
Complessivamente il bando “Toscanaincontemporanea2016″, mette a disposizione 500 mila euro, contro i 400 mila dell’anno precedente, che potranno essere richiesti entro la fine dell’anno sia da soggetti pubblici che da privati senza scopo di lucro. 
La Regione, così come indicato da un comunicato stampa ufficiale pubblicato questa settimana, finanzierà con il bando fino alla metà delle spese sostenute per i singoli progetti che verranno selezionati da una commissione di esperti e che dovranno concludersi entro la fine dell’anno.  
Sono previste due distinte linee di intervento. La prima è quella dedicata ai progetti strategici e di respiro internazionale. In sintesi, le risorse dovranno essere utilizzate per la qualificare ulteriormente quei centri, istituzioni e luoghi della cultura in cui la Regione ha già investito nelle strutture, dove sono stati costituiti archivi di artisti e dove esistono centri di ricerca scientifica e dove si svolgono eventi di livello nazionale e internazionale. A beneficiare di questa linea di finanziamento anche le accademie e le istituzioni che hanno svolto il loro lavoro di promozione e educazione. 
La seconda linea di intervento è rivolta invece alla qualificazione di iniziative dedicate allo sviluppo del territorio: a ricevere le risorse saranno quelle reti costituite da almeno tre soggetto in grado di valorizzare la vocazione artistica, culturale, produttiva ma anche turistica di determinate aree attraverso residenze d’artista, workshop, laboratori, attività espositive e seminari.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Cerca

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.