02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Fase 3: nuove regole per matrimoni e banchetti

Pubblicato il 17 giugno 2020
Fase 3: nuove regole per matrimoni e banchetti

La regione Puglia fa eccezione e propone il suo modello

Dopo mesi di attesa, arrivano le nuove regole post Coronavirus per chi vuole sposarsi. Sono previsti cambiamenti per quanto riguarda il banchetto di nozze, ma le intenzioni del dpcm del governo sono quelle di riportare le cose alla normalità, con le dovute attenzioni. Torna dunque la voglia di banchettare in pompa magna, evidenziata anche, in parte, dagli ultimi dati Abi sull'andamento del mercato dei prestiti che, compresi i prestiti personali, ad aprile è risultato in aumento dell'1,1%.

Pranzo di nozze a distanza di sicurezza. Nelle linee guida riguardo pranzi e cene di nozze, il dpcm contiene il rispetto delle distanze di sicurezza, elemento cruciale nell’organizzazione di spazi e tavoli. Dovrà essere mantenuta la distanza di un metro tra ciascun invitato, se non si tratta di conviventi, mentre l’allestimento dei tavoli negli spazi esterni, siano essi giardini o terrazze, viene preferita rispetto al chiuso.

Self-service solo con prodotti monodose confezionati. Il buffet degli antipasti è ammesso, non si può però toccare il cibo con le mani: il self-service, inoltre, viene consentito soltanto con prodotti monodose confezionati. Regole anche per la fila ai tavoli per servirsi o per essere serviti: per evitare assembramenti, bisogna rispettare la distanza di un metro tra una persona e l'altra. Nei locali al chiuso, inoltre, gli ospiti che si alzano dal tavolo devono indossare la mascherina.

L'eccezione Puglia. La Puglia propone il suo modello di matrimonio, simile a quello celebrato prima del virus, e in deroga alle disposizioni del dpcm. Un’ordinanza del presidente della Regione Michele Emiliano ha stabilito che dal 15 giugno saranno vietati in tutta la regione i buffet con self service, mentre piatti come gli affettati che vengono serviti al tavolo sono autorizzati soltanto in monoporzioni. Sempre in Puglia, le salse, il pane, i cracker e i grissini possono venire somministrati in monoporzione non confezionata, se vengono serviti direttamente con l’uso delle pinze. Invitati e gli sposi stessi, non hanno l'obbligo di indossare la mascherina in ambienti interni e in quelli esterni se si allontanano dal proprio tavolo a condizione, però, di rispettare la distanza interpersonale di un metro se sono soggetti non conviventi. Ancora: i fotografi, secondo l'ordinanza del sindaco Emiliano, devono indossare la mascherina organizzando “in modo responsabile” il servizio fotografico. Per la tradizionale festa danzante, nella pista da ballo deve essere rispettato l’indice di affollamento dei due metri quadri per persona.

Viaggi di nozze anche oltreconfine. Novità anche per quanto concerne i viaggi di nozze. Con la riapertura delle frontiere dell’area Schengen, i neosposi possono optare per mete che vadano oltre i confini italiani, muovendosi in tutta Europa e in Gran Bretagna. Niente Spagna, invece, almeno fino al 21 giugno.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Prestiti: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio, nato a Genova, è un giornalista professionista la cui attività è principalmente focalizzata su temi di economia e borsa.

Ha lavorato a La Repubblica, nei primi anni ’90, dedicandosi alla cronaca e collaborando, nello stesso periodo, con diverse televisioni private liguri. Trasferitosi a Milano, ha lavorato come capo redattore di Italia-iNvest.com, il primo sito specializzato in economia in Italia. Franco Canevesio ha anche lavorato al sito di Giuseppe Turani “Lettera finanziaria”. Per ciò che concerne la carta stampata ha collaborato con La Repubblica – Affari & Finanza ed è stato redattore capo di Finanza e Mercati. Attualmente, lavora presso MF-Milano Finanza.

Cerca