02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

12 settembre 2016

News - Comincia la scuola e le famiglie chiedono prestiti

Osservatorio Findomestic sulle spese legate alla scuola

Ritorno a scuola: molte famiglie richiedono un prestito

Tempo di rientro a scuola e, come tutti gli anni, le famiglie devono far fronte alle spese, spesso ingenti, che l’istruzione dei propri figli comporta. Come si comportano in questo contesto gli italiani?
A fornirci un interessante spaccato ci ha pensato l’ultimo Osservatorio mensile Findomestic che si è occupato di mettere in luce quali sono le fonti di liquidità predilette dalle famiglie italiane per sostenere le spese scolastiche. Un terzo degli intervistati (esattamente il 32%) ha dichiarato che farà ricorso ad aiuti esterni, attraverso la richiesta di un prestito personale o l’opportunità di ottenere una borsa di studio; certamente non manca chi si affiderà al sostegno di parenti o amici chiedendo loro un aiuto economico. Il 68% delle famiglie utilizzerà invece i propri risparmi, o il proprio stipendio mensile, per far fronte a queste uscite finanziarie.
Quali sono le principali voci di spesa? Senza dubbio al primo posto della classifica (68%) troviamo i libri di testo, i dizionari o i manuali di letture, seguiti a ruota dai vari materiali di cancelleria, diari e zaini (43%). Non si deve comunque dimenticare le spese di trasporto per raggiungere le scuole che pesano sul bilancio familiare per circa il 26%.
Risparmio. Sembra che sia la necessità base di molti genitori (42%) che prediligono questo fattore piuttosto che ciò che desiderano maggiormente i ragazzi (32%). Ricordiamo inoltre che, attualmente, le famiglie hanno maggiore possibilità di ridurre le spese grazie al ricorso a materiali acquistati online oppure all’usato. Il 50% degli intervistati sostiene comunque che sarà necessario limitari i propri consumi: ad essere tagliate saranno specialmente le attività svolte nel tempo libero ma anche gli acquisti informatici e per la casa.
Ma non è tutto, la scuola comporta anche una serie di altre spese accessorie secondarie che molte famiglie si trovano a dover sostenere. Giusto per fare qualche esempio: il 19% degli intervistati ha sostenuto per il proprio figlio spese relative alle ripetizioni mentre il 18% ha dovuto far ricorso, per motivi lavorativi, al pre o post scuola.
 

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d'Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

Cerca