02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

No allo smartphone, si ai viaggi

Pubblicato il 11 maggio 2017
Prestiti:meno smartphone più viaggi

Viaggiare con il prestito e...senza telefono

I nostri connazionali comprano meno smartphone: a rivelarlo ci ha pensato l’ultimo Osservatorio mensile curato dal Centro Ricerche e Studi Findomestic, che si è occupato di analizzare le attuali intenzioni di acquisto delle famiglie del nostro paese.

Circostanza che un po’ stupisce specialmente se si tiene conto che, sempre secondo un sondaggio dell’Istituto Bancario, il 94% degli italiani con un’età compresa tra i 18 ed i 64 anni possiede uno smartphone. Anzi, almeno uno. Una percentuale che arriva a raggiungere la cifra tonda (100%) nella fascia d’età tra i 25 ed i 29 anni.

Più di 8 italiani su 10 scelgono di saldare il pagamento in un’unica soluzione al momento dell’acquisto ma, in alcuni casi, gli interessati decidono di fare ricorso ad un piccolo prestito personale oppure all’opportunità di pagare a rate questo che, per certi versi, può essere visto come un vero e proprio investimento. In oltre la metà dei casi (54%) gli intervistati hanno dichiarato di attendere che il proprio smartphone si rompa prima di comprarne uno nuovo mentre circa il 27% cambia il proprio telefono con una cadenza media di due anni.

Nella nostra quotidianità questi dispositivi stanno assumendo un ruolo sempre più importante: basti pensare che quasi due persone su tre (65%) hanno dichiarato di non usare più la tradizionale sveglia ma di alzarsi ogni mattina con il suono del proprio cellulare. Non è tutto, anche la qualità più elevata degli smartphone attualmente in circolazione ha permesso di sostituire altri beni come, giusto per dirne uno, la macchina fotografica.

Nonostante ciò, secondo l’ultimo Osservatorio, il comparto della telefonia ha messo in luce un trend in diminuzione, passando dal 23,7% al 22,2%, con una previsione di spesa che si mantiene tra i 300 ed i 500 euro.

Dato il periodo dell’anno non stupisce, al contrario, il buon andamento che contraddistingue il comparto del tempo libero ed in particolar modo dei viaggi e delle vacanze che sono passati dal 49,0% al 49,4% guadagnando un +0,4%.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d'Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

Cerca