02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

In attesa della tredicesima: tante bollette e pochi regali

Pubblicato il 5 dicembre 2019
In attesa della tredicesima: tante bollette e pochi regali

Gran parte della somma è destinata al rimborso di finanziamenti

Boccata d’ossigeno in vista per dipendenti e pensionati: sta per essere accreditata la tredicesima, la mensilità dello stipendio o della pensione che viene versata dal datore di lavoro o dall’ente previdenziale prima di Natale. Come ogni anno però, tali risorse, che ammontano complessivamente a circa 38,5 miliardi di euro, serviranno solo in parte per acquistare i regali e per imbandire la tavola delle feste.

Secondo lo studio dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, il 9,8% dell’importo sarà destinato a visite e prestazioni mediche, e più in generale alle spese attinenti all’ambito sanitario. Il rimborso di prestiti personali, mutui e affitti, assorbirà invece il 23,1%. Seguono, in forte crescita, le bollette e le utenze, a cui sarà destinato il 22,20% contro il 21,7% dello scorso anno. Al terzo posto troviamo la voce relativa alle tasse con il 19,95%.

Nelle tasche delle famiglie da destinare a regali, pranzi, cenoni ed eventuali viaggi, rimarrà appena il 10,35% dell’ammontare delle tredicesime. Nonostante ciò, secondo le prime stime effettuate dall’associazione di tutela dei consumatori, ogni famiglia, per i regali spenderà mediamente 129,30 euro con una crescita del 2,1% rispetto al consuntivo del 2018.

Complessivamente, il giro di affari previsto per i regali dovrebbe aggirarsi intorno ai 3,18 miliardi di euro. Guardando all’andamento dei prezzi, emerge un rincaro generalizzato delle spese previste: gli aumenti maggiori si registrano per i prodotti alimentari, con il 4,3%; per i viaggi (3,9%) e per i giocattoli (2,8%).

Fra i prodotti alimentari monitorati dall’associazione, il salmone si conferma tra i più colpiti da questa tendenza al rialzo con il 9%, seguito da frutta secca e vino (che registrano un incremento del 6%); anche pandoro e panettone segnano un aumento, rispettivamente del 4% e del 3%. Ma gli italiani spenderanno di più non solo per allestire la tavola, ma anche per mettere i regali sotto l’albero.

Quest’anno serviranno 125 euro per acquistare una bicicletta con un aumento dell’8% rispetto al 2018; 119 euro per il drone (+11%) e 39,50 euro per le costruzioni con un aumento del 4%. Non andrà meglio a chi invece intende fuggire dal caos delle feste: Federconsumatori stima prezzi in aumento del 10% sia per le destinazioni calde che per la classica settimana bianca (con prezzi che variano rispettivamente da quasi 2500 euro a poco più di 1000 euro). Unica eccezione la crociera nel Mediterraneo che si ferma a 819 euro, in calo dell’11% rispetto allo scorso anno.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Prestiti: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Cerca