02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Credito e Consumi

Blog - Il prestito? Si fa al supermercato

Pubblicato il 19 novembre 2012

Prestiti e GDO

E se un giorno il vostro ipermercato di fiducia vi concedesse un prestito? Potrebbe succedere. Anzi, sta già succedendo. Con Carrefour e Coop: della serie, quando la grande distribuzione finanzia i consumi. Oppure, sentite questa: la banca non solo vi dà credito, ma entra nel supermercato e vi aiuta a fare la spesa. Ne sa qualcosa Profamily, società del gruppo Bpm.

Sul fronte Carrefour, il primo ottobre del 2011 è nata, come succursale italiana di Carrefour Banque di Parigi, Carrefour Banca. Operava in Italia già dal 2004, con il nome di Carrefour Servizi Finanziari. Cosa fa, oggi, Carrefour Banca? Lo spiegano dagli uffici di Milano. “Intermedia i prodotti classici di una banca, come carte di credito internazionali e prestiti personali utili all’acquisto dell’auto e per la ristrutturazione della casa. In più, eroga credito finalizzato all’acquisto di prodotti e servizi all’interno dei punti di vendita Carrefour. L’orario di apertura degli sportelli è in linea con quello degli ipermercati: sette giorni su sette, dalle 9 alle 22. E tutta la famiglia può entrare anche con il carrello della spesa”.

Carrefour Banca conta impieghi per 183 milioni di euro, 344 milioni di linee di credito concesse, 23 sportelli nei centri commerciali Carrefour e un organico di 110 collaboratori. “In un momento difficile per i consumatori”, segnalano sempre dagli uffici del gruppo, “Carrefour Banca si sta impegnando a offrire carte di credito a zero costi, prestiti personali a tassi competitivi e un credito finalizzato a tasso zero, con prima rata a partire da Pasqua 2013, su alcuni prodotti tecnologici tra i più amati come regalo di Natale e che si possono trovare nei punti di vendita Carrefour”.

È possibile anche sottoscrivere una polizza assicurativa che consente la sostituzione in caso di danno e furto del bene. Ma Carrefour Banca sta lavorando anche sul fronte dei comparatori online attraverso alcune partnership in fase di sviluppo con i principali operatori di questo mercato. E lo sta facendo sia per i prestiti che per le polizze assicurative. La banca, inoltre, fa sapere che svilupperà in futuro un conto deposito ben remunerato e le carte prepagate.

Dal primo giugno dell’anno scorso, Coop Adriatica offre assicurazione auto, polizze infortuni, conti correnti, mutui e prestiti personali. Lo fa negli spazi di CoopCiConto, che propongono servizi di tipo assicurativo, bancario e finanziario riservati ai soci della cooperativa e frutto della collaborazione con il gruppo Unipol. Le aree CoopCiConto sono nelle gallerie commerciali degli ipercoop Nova, Lame e Borgo di Bologna, Leonardo di Imola, Esp di Ravenna e I Malatesta di Rimini. Proprio qui, durante le fasce orarie di apertura o dietro appuntamento, i consulenti danno informazioni e assistenza. In circa sei mesi - dal giugno al dicembre del 2011 - i consumatori hanno ottenuto 64 prestiti personali.

Al 2010 risale invece il lancio di Probonus, prestito personale che premia la puntualità. In pratica, chi accede a un prestito Probonus - erogato da Profamily, società di credito del gruppo Bpm - dopo 12 rate rimborsate senza sbavature ha diritto a un buono per la spesa del valore di una rata mensile.

Con Probonus si può accedere a un finanziamento compreso tra i 4.000 e i 20.000 euro, rimborsabili da 48 a 84 mesi, con tasso fisso o variabile. La società valuta le richieste di persone di qualunque nazionalità, residenti in Italia e con reddito dimostrabile. Una nota sui lavoratori atipici: la durata del contratto deve coprire quella del finanziamento. Altrimenti, bisogna presentare un coobbligato che ha un reddito dimostrabile.

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Credito e Consumi
blog di Maria Paulucci

Nata a Rieti, gli studi universitari a Roma, a Milano dal 2006. Dal 2007 al 2011 ha lavorato in Class CNBC, canale televisivo di economia e finanza del gruppo Class Editori. Nell'agosto del 2011 si è unita alla squadra di Blue Financial Communication. A dicembre 2017 è iniziata la sua esperienza in AdviseOnly.

Cerca