02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Credito e Consumi

Blog - Differenze fra agenti e mediatori di prestiti

Mediatori creditizi e prestiti

14 ottobre 2014

Ho bisogno di credito: a chi lo richiedo? Risposta:a una banca o a una finanziaria. Che a sua volta può avvalersi di agenti e mediatori. I primi operano direttamente per la società creditizia e possono concludere contratti di finanziamento; i secondi possono solamente promuovere il prodotto senza però chiudere il contratto. Di recente, proprio i mediatori sono tornati alla ribalta in scia a una notizia diffusa dalla Fimaa, la federazione che in seno a Confcommercio rappresenta tutto il comparto della mediazione, inclusa appunto quella creditizia. La Fimaa ha annunciato la nascita della consulta dei mediatori creditizi. Obiettivo dichiarato, “dare voce alle imprese del comparto e garantire al consumatore la migliore offerta di credito”.

La spinta è arrivata dalla stretta creditizia, dal nuovo quadro normativo e dalla concorrenza sleale degli abusivi che, secondo le parole del numero uno di Fimaa Italia Valerio Angeletti, “stanno creando gravi problemi alla categoria. Per questo”, spiega Angeletti, “occorre intervenire prima che si arrivi a una completa sterilizzazione di questo mercato”. Tra i punti programmatici della consulta ci sono la messa a punto di un contratto nazionale per i dipendenti delle imprese della mediazione creditizia e di un contratto per i collaboratori, la stesura di un accordo-tipo fra le aziende della mediazione creditizia e le banche e l’avvio di intese fra le società del settore con lo scopo di stanare comportamenti antieconomici o di abusivismo attuati da concorrenti oppure da collaboratori sleali.

Già, perché il mercato purtroppo è ancora infestato da personaggi che non esitano a trarre profitto dall’ingenuità di consumatori che magari per la prima volta si ritrovano alle prese con la necessità di domandare un finanziamento. Ecco allora qualche consiglio utile, tratto direttamente dalla guida al credito della Banca d’Italia. Prima di affidarvi a un professionista – sia esso agente o mediatore – dovete sempre verificare che sia iscritto negli elenchi tenuti dall’Organismo degli agenti e dei mediatori. I due elenchi – uno riservato agli agenti in attività finanziaria e l’altro esclusivamente dedicato ai mediatori creditizi – riportano tutte le informazioni sull’intermediario. In questo modo, vi sincerate prima di tutto che l’operatore sia autorizzato a svolgere l’attività.

Secondo punto essenziale: non anticipate mai e poi mai, qualunque cosa vi si dica, somme di denaro prima che la pratica di finanziamento sia effettivamente aperta. Ricordate sempre che i prestiti vanno valutati alla luce del Taeg, che comprende tutte le spese. Fate inoltre attenzione ai costi della polizza assicurativa. Richiedete e studiate bene sia il modulo Secci – ossia lo “Standard european consumer credit information”, un documento che riporta tutte le informazioni di base sul credito ai consumatori – sia la copia del contratto prima di firmarla, per soppesarne il contenuto con la dovuta calma. Non dimenticate di passare ai raggi X la clausola che riserva al finanziatore la possibilità di rivedere le condizioni del prestito e il punto che riguarda le implicazioni del ritardato versamento delle rate per il rimborso del finanziamento con gli interessi. Infine, se ancora avete qualche perplessità, non esitate a domandare assistenza a un esperto.

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Credito e Consumi
blog di Maria Paulucci

Nata a Rieti, gli studi universitari a Roma, a Milano dal 2006. Dal 2007 al 2011 ha lavorato in Class CNBC, canale televisivo di economia e finanza del gruppo Class Editori. Nell'agosto del 2011 si è unita alla squadra di Blue Financial Communication. A dicembre 2017 è iniziata la sua esperienza in AdviseOnly.

Cerca