02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

L’auto del futuro: si comprerà sempre a rate ma sul web

Pubblicato il 24 settembre 2020
L’auto del futuro: si comprerà sempre a rate ma sul web

Sempre più attenzione ai consumi e all'ambiente nella scelta

La fine delle vacanze estive, il ritorno a scuola dei ragazzi e quello al lavoro degli adulti, nonché il timore dei rischi sanitari legati all’uso dei trasporti pubblici, potrebbe favorire la ripresa del settore auto che ha scontato pesantemente il calo delle vendite nei mesi scorsi.

Secondo l’ultimo Osservatorio sulla mobilità commissionato da Compass, la società di credito al consumo del Gruppo Mediobanca, nelle ultime settimane l’auto, sia come mezzo di trasporto, sia come status symbol, è tornata a essere uno dei principali desideri degli italiani. Il 45% dei capo-famiglia italiani vorrebbe acquistare un’auto nuova o usata entro un anno anche se per farlo il ricorso al credito al consumo sarà fondamentale.

Secondo l’indagine, nell’81% dei casi le nuove immatricolazioni sono rese possibili dai prestiti auto che consentono di “spalmare” su più mesi l’incidenza di una spesa sicuramente importante per il bilancio familiare. Il budget medio dedicato è di 18.200 euro per le auto nuove e di 7.300 euro per quelle usate.

Il criterio maggiormente considerato per l’acquisto è il consumo di carburante (69%), seguito dai costi di mantenimento (60%) e dalla sicurezza (60%). C’è, inoltre, chi valuta attentamente l’estetica/design/stile (32%).

Secondo l’Osservatorio, nel valutare l’acquisto dell’auto entreranno in gioco però anche altri elementi legati alle nuove tecnologie. Basti pensare che più che cercare l’auto dei sogni in concessionaria, tra i giovani cresce la propensione all’acquisto attraverso il canale digitale sia per le auto nuove (20%) che per l’usato (23%).

L’auto del futuro per il 46% sarà completamente autonoma, per il 45% parzialmente autonoma, per il 44% completamente connessa con smartphone, con la possibilità, ad esempio, di pagare il rifornimento di carburante con il riconoscimento dell’auto. Secondo il 26% i dispositivi a bordo dell’auto potrebbero persino fornire un supporto per la salute grazie al monitoraggio di alcuni parametri vitali del conducente.

Tra i nuovi trend emersi nel corso dei primi sette mesi del 2020 si segnala l’attenzione ai consumi e all’ambiente. Tra gli italiani che stanno valutando l’acquisto di un mezzo per spostarsi nei prossimi dodici mesi (58%), l’85% dichiara di prendere in considerazione per l’acquisto di un veicolo alimentazioni alternative alle tradizionali diesel e benzina.

Un’altra tendenza destinata a conquistare sempre più attenzione è quella del noleggio a lungo termine. Circa un terzo degli intervistati (34%) ha dichiarato di essere potenzialmente interessato, specialmente gli uomini (42%) rispetto alle donne (26%) e i più giovani (40%). Tra i motivi principali che spingono verso questa opzione vengono citati: il servizio (56%), inteso come il fatto di non doversi occupare di assicurazione Rc auto, bollo, manutenzione, il risparmio (33%) e la svalutazione delle auto (27%).

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Prestiti: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Cerca