Come trovare un garante per un prestito?

Se hai necessità di trovare un garante per un prestito, è innanzitutto importante precisare che generalmente alla persona che viene proposta per assumere tale ruolo la banca richiede gli stessi requisiti pretesi da colui che chiede il prestito.

Deve cioè percepire un reddito dimostrabile sufficientemente elevato da poter rimborsare le rate del debito nel caso in cui chi ha richiesto il prestito si trovi in difficoltà a continuare a pagare le rate del prestito. Inoltre, non deve risultare iscritto al Crif come cattivo pagatore o come protestato. La banca prende in esame anche il patrimonio del soggetto, in particolar modo i suoi beni immobiliari, sebbene non vengano considerati come garanzia accessoria.

Quali documenti servono per fare da garante di un prestito?

I documenti da esibire per fare da garante di un prestito sono:

  • carta d’identità e codice fiscale
  • ultime due buste paga e CUD o cedolino della pensione
  • attestato di anzianità/contratto di lavoro
  • modello 730 o Modello Unico relativo alle ultime due dichiarazioni dei redditi
  • estratto conto relativo agli ultimi tre mesi.

Se il garante è una persona giuridica, la documentazione da presentare deve includere:

  • copia fronte e retro della carta d’identità e del codice fiscale di un legale rappresentante;
  • Modello Unico dei soci e dell’amministratore;
  • ultimo bilancio approvato e visura camerale.

Il garante deve essere un parente?

Il fatto che nella maggior parte dei casi colui che garantisce per il prestito sia un familiare stretto non significa che il garante debba essere obbligatoriamente un parente: anche un amico o una persona fidata non legata da vincoli di parentela può assumere questo ruolo. Infatti, ciò che conta per la banca che eroga il prestito non è il vincolo tra il richiedente e il garante, bensì la solidità economica e la storia creditizia di quest’ultimo.

Un pensionato può fare da garante per un prestito?

Anche un pensionato può fare da garante di un prestito, a patto che possieda i requisiti necessari. Di solito viene richiesto che, alla scadenza del finanziamento, il soggetto non abbia superato i 75 anni d’età.

Posso fare da garante a due persone?

Non esistono particolari vincoli che impediscono di fare da garante a più di una persona, tuttavia deve essere presa in considerazione la capacità di rimborso del soggetto. In altre parole, il reddito del garante deve essere sufficiente a coprire sia la rata del prestito già in corso sia quella del nuovo.

Come togliersi da garante di un prestito?

Al fideiussore non è riconosciuta la facoltà di togliersi da garante di un prestito, a meno che non ci sia il consenso dell’istituto di credito, consenso che può essere dato, ad esempio, qualora il garante paghi la propria quota di debito. Altri casi in cui è possibile togliersi da garante di un prestito sono:

  • prestiti a tempo indeterminato;
  • falsificazione della firma;
  • se il garante è stato obbligato a firmare o è stato vittima di raggiro;
  • subentro di un nuovo garante.
Vota la guida :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altri contenuti della sezione

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Prestiti: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti