02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Credito e Consumi

Blog - Prestiti auto, se la concessionaria è finanziaria

Pubblicato il 17 novembre 2014

Prestiti auto finalizzati, quando concessionaria e finanziaria sono sorelle

Voglia di auto nuova? Se il denaro sul conto scarseggia, si può confrontare i diversi preventivi di prestito e procedere all’acquisto con un finanziamento. Oltre ai prestiti personali, esistono i prestiti finalizzati, finanziamenti strettamente legati a uno scopo preciso: può essere un’automobile o una moto, nuova o usata, una vacanza, un matrimonio o un’altra cerimonia oppure un intervento di salute o bellezza. Questa linea di credito di fatto si apre al momento dell’acquisto direttamente nell’ufficio di chi offre il bene o il servizio. Il rapporto è “triangolare”: la concessionaria incassa subito i soldi dalla banca o dalla finanziaria che rilascia il finanziamento e il cliente rifonde la stessa cifra rata dopo rata alla banca o alla finanziaria. Nel caso delle auto, non di rado la società che eroga il finanziamento fa parte del gruppo che produce il modello acquistato.

Facciamo qualche esempio prendendo spunto dalle auto più vendute in Italia tra gennaio e ottobre di quest’anno. I primi cinque posti se li sono aggiudicati, stando ai dati riportati dalle riviste di settore, altrettanti modelli di casa Fiat: Panda, Punto, 500L, Lancia Ypsilon e 500. Al sesto posto una Renault, la Clio, seguita dalla Volkswagen Golf, dalla Ford Fiesta, da un’altra Citroen, la C3, e – a chiudere la classifica dei primi dieci – dalla Volkswagen Polo. Ognuno di questi gruppi ha una sua finanziaria che opera sul mercato, anche italiano, per offrire finanziamenti ai clienti e incentivare così le vendite di auto. Da un accordo tra Fiat e il gruppo bancario francese Crédit Agricole nel 2006 è nata Fga Capital, con l’obiettivo appunto di incoraggiare la diffusione, sia in Italia che in Europa, dei marchi Fiat, Fiat Professional, Alfa Romeo, Abarth, Chrysler, Jaguar, Jeep, Lancia, Land Rover e Maserati.

A Renault è associata invece Rci Banque, controllata dal gruppo al 100%: oltre ovviamente a Renault, i brand che beneficiano dei suoi finanziamenti sono Dacia, Infiniti, Nissan e Renault Samsung Motors. Rci Banque dal 2007 controlla a sua volta Nissan Finanziaria. Volkswagen Financial Services è il sistema di servizi finanziari e assicurativi dedicato ai clienti Volkswagen. Chi punta alla Ford può fare leva sull’omonimo finanziamento, la cui durata può essere compresa tra i 12 e i 60 mesi. Previsto un anticipo di almeno il 15%, cui fanno seguito le rate mensili fino a completamento del rimborso con gli interessi. Presso le concessionarie della Citroen, infine, potete trovare gli esperti di finanziamenti dell’apposita società del gruppo.

In genere queste società – come d’altro canto le banche e le finanziarie – propongono polizze assicurative a copertura del prestito. Alcune formule prevedono un periodo iniziale esente da rate, il versamento delle quali può iniziare, per esempio, 12 mesi dopo l’acquisto. I requisiti per ottenere il prestito sono quelli classici: età superiore ai 18 anni, reddito dimostrabile e curriculum creditizio possibilmente senza macchie. Per contro, sappiate che il contratto deve riportare alcune informazioni essenziali come entità del prestito, numero e scadenza delle rate, Tasso annuo effettivo globale ed eventuali coperture assicurative non comprese nel Taeg. Il contratto d’acquisto è separato da quello di finanziamento: il primo è tra cliente e venditore, il secondo fra cliente e finanziatore.

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Credito e Consumi
blog di Maria Paulucci

Nata a Rieti, gli studi universitari a Roma, a Milano dal 2006. Dal 2007 al 2011 ha lavorato in Class CNBC, canale televisivo di economia e finanza del gruppo Class Editori. Nell'agosto del 2011 si è unita alla squadra di Blue Financial Communication. A dicembre 2017 è iniziata la sua esperienza in AdviseOnly.

Cerca