02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

22 novembre 2016

News - Prestiti sempre più importanti

Pagamenti a rate anche senza interessi

Puntare al credito per la ripresa

La via per rilanciare i consumi in Italia passa attraverso il lancio di servizi innovativi di pagamento e un’offerta di prestiti personali su misura, attraverso forme di credito al consumo più veloci e innovative. E proprio l’importanza dei finanziamenti, sia attraverso la forma dei prestiti personali che dei prestiti finalizzati, è destinata ad aumentare: da qui al 2018 si stima una crescita sia del ricorso al credito da parte dei consumatori (+50%), sia degli importi erogati (+5%). La sua diffusione però dovrà essere supportata da alcuni fattori, in primo luogo da una burocrazia più snella e da una maggiore flessibilità delle condizioni economiche proposte ai risparmiatori.
A formulare questi scenari sono gli esperti intervenuti all’evento “Retail Instore Finance, what’s next?”, tenutosi a Milano a ottobre e organizzato da Cofidis e dalla società di consulenza Deloitte, secondo cui il livello già basso dei consumi attuali sarebbe ancora più basso se non vi fosse il credito al consumo: ben il 20% degli acquisti non verrebbe effettuato oppure verrebbe rimandato a data da destinarsi se non vi fosse la possibilità di pagare a rate.
Proprio in occasione dell’evento sono state annunciate alcune novità che interessano non solo gli addetti ai lavori ma anche i risparmiatori. Si tratta del lancio ufficiale in Italia di Cofidis Retail, la divisione del Gruppo Cofidis che offre soluzioni di credito al consumo e di pagamento anche ai piccoli commercianti. Tra gli obiettivi dell’operazione vi è anche quello di ampliare, a beneficio del consumatore finale, la conoscenza e l’utilizzo del servizio PagoDil presso la rete degli oltre 25mila punti vendita che già oggi offrono i sistemi di pagamento targati Cofidis.
Si tratta infatti di un sistema che permette di pagare i propri acquisti poco alla volta e senza costi aggiuntivi rispetto al prezzo del bene o del servizio. La dilazione che offre l’esercente grazie a Pagodil non è un finanziamento e proprio per questo motivo non ha costi aggiuntivi. Per richiederlo non occorre la busta paga perché basta solo disporre del bancomat o di un assegno bancario. E’ possibile richiederlo direttamente alla cassa, al momento del pagamento, semplicemente fornendo un documento di identità, il codice fiscale e il numero di telefono cellulare. 
La procedura dura pochi minuti e viene formalizzata utilizzando il Pos del negoziante. A saldare immediatamente l’esercente ci pensa Cofidis che in seguito riceve da chi acquista le quote dilazionate del prezzo della vendita, senza costi aggiuntivi.
 

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Cerca