02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Estinzione anticipata prestito e cessione del quinto

Come richiedere l'estinzione anticipata del prestito

Nella vita economica di ciascuna persona è possibile che si verifichi la necessità di richiedere uno o più prestiti. L'arredo per la casa, l'acquisto dell'automobile, il viaggio dei sogni rappresentano solo alcune delle spese per le quali è spesso necessario ricorrere a dei finanziamenti. Specie in questo momento storico l'accesso al credito è particolarmente conveniente perché i tassi di interesse sono piuttosto bassi, ma se ogni finanziamento è comodo ed economico, diventa un problema dover far fronte al suo rimborso se si sono previsti tempi di restituzione troppo brevi e, di conseguenza, una rata di restituzione troppo alta oppure se si sono richiesti più finanziamenti singolarmente sostenibili, ma difficili da gestire contemporaneamente. In questo caso è possibile variare i tempi di restituzione di un prestito o sostituire tutte le rate con un'unica rata mensile più sostenibile. A tale scopo è necessario disporre di liquidità immediata per saldare i debiti divenuti troppo pesanti e ciò è possibile grazie alla cessione del quinto. In altre parole, richiedendo questo tipo di prestito si ottiene la somma necessaria per chiudere in anticipo i debiti preesistenti e iniziare a rimborsare il nuovo finanziamento con tempi e importi più comodi. Ecco allora tutto ciò che c'è da sapere sia in merito all'estinzione anticipata dei prestiti sia in merito alla cessione del quinto.

É possibile richiedere l'estinione anticipata di un prestito?

Nel momento in cui si ottiene credito da un istituto finanziario si firma un accordo grazie al quale si riceve la somma di denaro richiesta e si è allo stesso tempo obbligati a restituire l'importo ottenuto, i relativi interessi ed eventuali spese. Il rimborso avviene di solito attraverso rate mensili e, in generale i tempi e le modalità vengono concordati a monte. L'estinzione anticipata del prestito, cioè il rimborso del dovuto prima delle date concordate, può avvenire, occorre tuttavia prestare molta attenzione perché questo potrebbe comportare il pagamento di penali.

In che casi l'estinzione anticipata di un finanziamento obbliga al pagamento di una penale

Quando viene erogato un finanziamento, l'istituto di credito si prepara a ricevere, oltre allla restituzione della somma prestata, anche gli interessi su di essa maturati. Poiché gli interessi sono calcolati in funzione del tempo, un rimborso anticipato riduce i tempi e di conseguenza gli interessi dovuti. Se questo è un vantaggio per il debitore, per il creditore rappresenta un danno per il quale può essere previsto il versamento di un indennizzo la cui entità è calcolata in funzione delle normative vigenti. La legge in materia ha subito diverse variazioni. Al momento occorre fare riferimento alla riforma del credito a consumo entrata in vigore nel giugno 2013. In virtù di essa non sono dovuti indennizzi se: - Si rimborsa in anticipo l'intero debito residuo, - Si rimborsa in anticipo un importo inferiore ai 10 mila euro, - Il rimborso è effettuato per effetto di una polizza assicurativa precedentemente sottoscritta a garanzia del creditore. Occorrerà invece versare una penale pari allo 0,5% dell'importo rimborsato anticipatamente nel caso in cui il prestito ha una vita residua inferiore o uguale ad un anno o all'1% dell'importo rimborsato in anticipo per prestiti con vita residua superiore all'anno.

I 3 casi in cui avviene l'estinzione anticipata di un prestito

I casi in cui un finanziamento viene rimborsato in anticipo sono essenzialmente 3.

  • L'intervento dell'assicurazione. Nel momento in cui viene concordato un finanziamento è possibile che ad esso sia associata un'assicurazione obbligatoria o facoltativa. La polizza può, ad esempio prevedere l'intervento della compagnia assicurativa per rimborsare il prestito in caso di perdita del lavoro da parte del debitore o di un evento di premorienza. Al verificarsi di questi eventi sarà la compagnia assicurativa a estinguere il debito anticipatamente.
  • Il debitore ha a disposizione una somma di denaro che gli consente di saldare subito i suoi debiti. Si tratta di una situazione in cui, ad esempio, viene incassato il trattamento di fine rapporto, si riceve un'eredità o più semplicemente si ha una disponibilità di denaro e si preferisce utilizzarla per azzerare un debito. In questi casi, in funzione dell'attuale normativa vigente, bisognerà valutare la reale convenienza economica dell'estinzione anticipata del prestito.
  • Il debitore decide di estinguere uno o più debiti attraverso la richiesta di un'altro finanziamento più conveniente. Per questa operazione di consolidamento del debito viene spesso utilizzata la cessione del quinto.

Perché utilizzare la cessione del quinto per effettuare l'stinzione anticipata del debito

La cessione del quinto è una particolare forma di finanziamento dedicata a lavoratori dipendenti e pensionati. Si rivela particolarmente comoda per due motivi. In primo luogo le rate di rimborso non superano mai la quinta parte dello stipendio percepito. Questo significa che la rateazione mensile sarà tipicamente sostenibile perché proporzionata al reddito personale. In secondo luogo la restituzione avverrà in una maniera molto comoda. Non sarà infatti compito del debitore avere cura di rimborsare le singole rate perché queste saranno versate all'istituto di credito, con trattenuta alla fonte, direttamente dall'azienda presso cui si è impiegati o dall'ente previdenziale che eroga la pensione. Data la sua sostenibilità la cessione del quinto è spesso utilizzata per il consolidamento dei debiti. Chi infatti ha più finanziamenti da rimborsare contemporaneamente può vivere situazioni scomode. Spesso vengono infatti richiesti prestiti di breve durata che sembrano essere sostenibili, ma la somma di tutte le rate dovute per ogni finanziamento attivo può portare ad un dissesto nel proprio bilancio familiare. La cessione del quinto permette di saldare tutti i finanziamenti attivi attraverso l'estinzione anticipata dei debiti e di rinegoziare i tempi di restituzione per poter versare un'unica rata di importo adeguato alle proprie possibilità economiche.

Come si può richiedere la cessione del quinto per l'estinzione anticipata dei debiti

Questa speciale formula di finanziamento è riservata a lavoratori dipendenti e pensionati mentre non è accessibile ai lavoratori autonomi. Chiederla sarà molto semplice perché per ottenerla non è necessario offrire beni in garanzia o richiedere la firma di eventuali garanti. Basterà esibire i propri documenti identificativi, l'ultimo CUD e la busta paga (o cedolino pensionistico) per dimostrare che si è lavoratori dipendenti o pensionati. La cessione del quinto può essere richiesta anche da chi è iscritto nei registri del CRIF.

Vota la guida :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.