02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

7 febbraio 2017

News - Compass, gli italiani vogliono un'auto "pulita"

Si impennano le immatricolazioni e i prestiti auto

Si all’auto, ma attenta all’ambiente

Gli italiani non rinunciano all’acquisto di auto anche se preferiscono vetture meno care e con consumi non eccessivi. Ecco quanto emerso dall’ultimo Osservatorio curato da Compass che si è occupato di mettere in luce l’attuale andamento del mercato di vetture e motocicli nel nostro Paese.
Emergono notizie decisamente incoraggianti per l’intero settore della mobilità, sia a due che a quattro ruote, che si è riconfermato nel 2016 perno fondamentale dell’economia italiana. Grandi aspettative di crescita per il comparto anche per questo nuovo anno: stando a quanto dichiarato dagli esperti del settore siamo solamente all’inizio di un florido periodo per ciò che riguarda le immatricolazioni.
Una dinamica in aumento sostenuta principalmente dal credito al consumo: i prestiti auto ed i finanziamenti per l’acquisto di moto hanno evidenziato una vera a propria impennata negli ultimi 12 mesi. Ricordiamo infatti che solamente nel primo semestre del 2016 era stato registrato un eloquente +24% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Senza il supporto di un prestito personale, il 56% dei clienti intervistati ha dichiarato che avrebbe rinunciato ad affrontare questa tipologia di spesa.
Cambiano le scelte di acquisto dei nostri connazionali che adesso puntano all’economicità. Non solo dal punto di vista della vettura, nel 2016 più della metà delle immatricolazioni (60%) ha riguardato utilitarie e city car, ma importanti considerazioni sono fatte da circa un italiano su due anche sul fronte dei costi di manutenzione sia straordinaria che ordinaria. Rimane ancora qualche guidatore (28%) che non intende rinunciare del tutto all’estetica del mezzo da acquistare.
Come sappiamo però il mondo della mobilità è stato caratterizzato negli ultimi anni da grandi innovazioni come, ad esempio, la scelta di motori ibridi con la volontà di ridurre al massimo le emissioni. Ma non è tutto, l’approccio ecologista ed attento all’ambiente nel suo complesso si vede anche dalla crescente volontà di ridurre i costi con il noleggio a lungo termine che sta raccogliendo un numero sempre più alto di consensi.
 

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d'Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

Cerca