02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Prestiti under 35: nuove opportunità

Pubblicato il 4 luglio 2017
Resto al Sud: prestiti agevolati per giovani imprenditori

Finanziamenti sino a 40.000 per avviare progetti imprenditoriali al Sud

“Resto al Sud” è il nome della nuova iniziativa che è stata approvata solamente qualche giorno fa dal Governo, attraverso il  decreto legge n.91 del 20 giugno 2017, rivolto agli imprenditori under 35 residenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Si tratta di una particolare misura messa a punto con la volontà di trovare una soluzione concreta al grande problema della disoccupazione giovanile che, specialmente nelle regioni del sud Italia, registra numeri allarmanti. Oltre quindi alle numerose possibilità di prestito personale per i giovani per finanziare nuovi progetti lavorativi o fare impresa adesso le opportunità, per fortuna, sono in aumento.

I dettagli di tale interessante provvedimento saranno contenuti nel decreto attuativo che dovrà essere emanato entro 30 giorni dalla delibera governativa dal ministro per la Coesione territoriale e il mezzogiorno, Claudio De Vincenti.

I giovani imprenditori del sud Italia che hanno un’età compresa tra i 18 ed i 35 anni avranno a disposizione prestiti fino a 40.000 euro, il 35 % della quota sarà a fondo perduto mentre il restante 65 % sarà a tasso zero, rimborsabile in massimo 8 anni, di cui i primi due in ammortamento. Nel caso in cui il finanziamento sia richiesto da una società o da più soggetti che intendono riunirsi in una società, incluse le società cooperative, ogni socio potrà usufruire di 40.000 euro, fino ad un tetto massimo di 200.000 euro. Le società richiedenti possono anche comprendere soci che non rientrano nei limiti di età prestabiliti, a patto che non superino il terzo dei membri. Inoltre i richiedenti non devono aver usufruito di altre misure nazionali a favore dell’autoimprenditorialità negli ultimi tre anni.

Le domande dovranno essere presentate sul sito di Invitalia, Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, di proprietà del Ministero dell'Economia, attraverso il form dedicato e l’agenzia avrà sessanta giorni di tempo per valutare il progetto e la sua sostenibilità.

 

 

 

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d'Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

Cerca