02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Alleanza Amazon - Bank of America

Pubblicato il 21 febbraio 2018
Prestiti: Amazon si allea con Bank of America

Prestiti alle aziende tra i 1.000 e i 750.000 dollari.

Amazon si espande e lo fa cercando una sponda per rafforzare il suo programma di prestiti personali e d'impresa. La sponda in questione è il colosso Bank of America-Merrill Lynch, uno tra i più importanti gruppi bancari degli Stati Uniti, con cui Amazon ha stretto un'importante partnership. L’obiettivo è rafforzare il servizio di Amazon Lending, cioè il braccio finanziario della società di Seattle. Il servizio è stato lanciato nel 2011, e funziona solo su invito di Amazon: concede prestiti da 1.000 a 750 mila dollari soprattutto ad aziende che possono avere difficoltà a ottenere prestiti tradizionali. 

Accesso più agevole ai capitali. Insieme a Bank of America, Amazon con questa partnership riduce i rischi legati all’attività finanziaria in sé, garantendo un accesso più agevole ai capitali ed è in grado di fornire credito a un maggior numero di commercianti che così possono avere più inventario. Le aziende, soprattutto quelle di dimensioni più piccole, possono rafforzare le scorte di magazzino in modo da renderle disponibili sulla piattaforma Internet, riducendo tempi di attesa e consegna. Il tasso d'interesse annuale dovrebbe oscillare tra il 6% e il 14%.

Amazon rafforza il credito al consumo. L’intesa tuttavia con Bank of America segna un precedente significativo nel mondo del credito al consumo per Amazon, che torna a rafforzare il proprio braccio finanziario, abbandonato dal 2008 a causa dello tsunami finanziario e della crisi di liquidità. Già due anni fa l'amministratore delegato del gruppo aveva annunciato di essere alla ricerca di istituti bancari che potessero aiutarlo a estendere il programma di prestiti. 

Un miliardo di prestiti concessi in un anno. A giugno 2017 sempre Amazon riferiva di aver concesso, nei dodici mesi precedenti, oltre 1 miliardo di dollari in prestiti, cifra peraltro in  rialzo rispetto agli 1,5 miliardi di dollari di prestiti concessi nei quattro anni precedenti. Secondo fonti vicine alla società di Seattle, l'anno scorso Amazon ha volutamente allentato l'attività di prestito: un modo per comprendere meglio i rischi collegati a un servizio eventualmente esteso su larga scala. Questo perché l’obiettivo proprio di Amazon Lending è sostenere le vendite su Amazon, senza generare profitti dal pagamento degli interessi.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio, nato a Genova, è un giornalista professionista la cui attività è principalmente focalizzata su temi di economia e borsa.

Ha lavorato a La Repubblica, nei primi anni ’90, dedicandosi alla cronaca e collaborando, nello stesso periodo, con diverse televisioni private liguri. Trasferitosi a Milano, ha lavorato come capo redattore di Italia-iNvest.com, il primo sito specializzato in economia in Italia. Franco Canevesio ha anche lavorato al sito di Giuseppe Turani “Lettera finanziaria”. Per ciò che concerne la carta stampata ha collaborato con La Repubblica – Affari & Finanza ed è stato redattore capo di Finanza e Mercati. Attualmente, lavora presso MF-Milano Finanza.

Cerca