02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

1 luglio 2016

News - Toglietemi tutto ma non la mia auto

Toglietemi tutto ma non la mia auto

Toglietemi tutto ma non la mia auto

L’automobile è il bene irrinunciabile per eccellenza per gli italiani. Subito dopo vengono connessione a internet, viaggi e vacanze. Lo dice l'ultimo Osservatorio Findomestic relativo al mese di giugno secondo cui il 63% dei nostri connazionali dichiara di non potere fare a meno dell'auto, preferibilmente di proprietà, anche a costo di chiedere un prestito personale per poterla acquistare. Questo spiega, sostiene Findomestic, la limitata diffusione del car sharing, sperimentato soltanto dal 12% degli italiani.

Indispensabile internet. Se l'auto è giudicato il bene irrinunciabile per eccellenza, il 28% degli italiani considera bene irrinunciabile la connessionea internet, sempre più diffusa grazie a smartphone e tablet che permettono di collegarsi in mobilità. Secondo i dati Audiweb, infatti, sono 21,7 milioni gli italiani che ogni giorno si connettono a internet, trascorrendo in media circa due ore online quotidianamente, tramutando questo in un’abitudine a cui non si rinuncia.

Gettonati viaggi e vacanze. Quasi un quarto degli italiani, infine, non è disposto a rinunciare né ai viaggi né alle vacanze. Il 24% dei nostri connazionali, secondo l'Osservatorio di luglio, dichiara questi due servizi irrinunciabili, confermando così i dati dell'Osservatorio di giugno, quando sei italiani su dieci hanno indicato come meta ideale per le vacanze una localià italiana. Come dimostrano i dati dell’ultimo Osservatorio Findomestic, il settore viaggi e vacanze è in crescita da inizio anno: proprio a giugno un italiano su due, cioè oltre il 50% dei nostri connazionali, ossia il 6% in più rispetto a un anno fa, ha espresso l’intenzione di realizzare un viaggio nei prossimi tre mesi, anche a costo di richiedere alla propria banca un prestito personale.

Largo alla sharing economy. Fra i dati interessanti, spicca il fatto che la crisi economica degli ultimi anni, secondo l'Osservatorio Findomestic di luglio, porta gli italiani ad avvicinarsi sempre più a nuove forme di consumo: il  39% dei consumatori, per esempio, dichiara di avere acquistato, nel'ultimo anno, beni usati, con la motivazione del risparmio economico (69%). Nel nostro Paese, si stanno diffondendo anche i servizi di sharing economy: il 45% degli italiani, infatti, dichiara di sapere di cosa si tratta, ma il dato raggiunge il 54% nella fascia tra 18 e 34 anni. Il 22% degli under 34, infatti, dichiara di aver sperimentato il car sharing, il 17% si è affacciato al ride sharing, il 14% all’house sharing. Interessanti anche le motivazioni: il 26% degli italiani ritiene che i servizi di sharing economy permettano di risparmiare, il 16% le considera soluzioni innovative, mentre per il 13% sono una valida risposta al consumismo.

Resiste la casa. Infine, secondo gli ultimi dati Findomestic, in crescita nel mese di giugno la propensione a realizzare progetti di ristrutturazione, attestata dal 15,3% degli italiani (erano il 15,1% a maggio) e di acquisto casa, con gli italiani propensi passati da 6,3% di maggio al 7% di giugno.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio, nato a Genova, è un giornalista professionista la cui attività è principalmente focalizzata su temi di economia e borsa.

Ha lavorato a La Repubblica, nei primi anni ’90, dedicandosi alla cronaca e collaborando, nello stesso periodo, con diverse televisioni private liguri. Trasferitosi a Milano, ha lavorato come capo redattore di Italia-iNvest.com, il primo sito specializzato in economia in Italia. Franco Canevesio ha anche lavorato al sito di Giuseppe Turani “Lettera finanziaria”. Per ciò che concerne la carta stampata ha collaborato con La Repubblica – Affari & Finanza ed è stato redattore capo di Finanza e Mercati. Attualmente, lavora presso MF-Milano Finanza.

Cerca