02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Ecobonus, arriva la guida alle agevolazioni

Pubblicato il 23 ottobre 2018
Ecobonus, quali sono le agevolazioni

Un rapido aiuto per sfruttare le opportunità dell'Ecobonus

Dopo quasi un anno, per l’esattezza dieci mesi, dall’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2018, che ha ridotto dal 65% al 50% la percentuale di detrazione per alcune categorie di lavori di ristrutturazione, l’Agenzia delle Entrate ha finalmente reso disponibile on line la guida alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico aggiornata al 2018.

Dato il ritardo con cui è stata pubblicata, l’Agenzia di fatto ribadisce alcune informazioni già note a chi negli ultimi tempi ha già fatto o sta effettuando dei lavori di ristrutturazione anche attraverso il ricorso a prestiti casa su misura, come il prestito per la riqualificazione energetica.

In sintesi, la guida ricorda come la detrazione sia stata ridotta dal 65 al 50% per finestre, comprensive di infissi; schermature solari e impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

In aggiunta alle informazioni già note, la guida dell’Agenzia ricorda però a chi ha beneficiato di questa detrazione fiscale, che vi saranno dei controlli e descrive il modo in cui vengono effettuati.

Si tratta in pratica di verifiche a campione che l’Enea effettuerà attraverso l’esame dei documenti, delle dichiarazioni e delle certificazioni prodotte dal beneficiario della detrazione o dall’amministratore di condominio (se i lavori sono stati effettuati sulle parti comuni condominiali). L’interessato sarà comunque informato dell’avvio del procedimento di controllo con lettera raccomandata oppure attraverso posta elettronica certificata (Pec).

Ma i controlli non sono solo “formali”: su almeno il 3% del campione annualmente selezionato saranno effettuate verifiche sul luogo in cui sono stati effettuati gli interventi, alla presenza del beneficiario della detrazione e, in alcuni casi, anche dei tecnici firmatari della relazione di fine lavori.

La guida dell’Agenzia delle entrate, tuttavia, si riferisce solo alle misure previste per l’anno in corso. Tra pochi mesi infatti non sarà più adeguata dato che sono previste modifiche all’ecobonus con l’introduzione della nuova manovra di bilancio per il 2019.

Il documento programmatico inviato a Bruxelles prevede la proroga al 31 dicembre 2019 del bonus ristrutturazione del 50% e dell’ecobonus per gli interventi di efficientamento energetico, sia di quelli detraibili al 65% che di quelli per i quali già dal 1° gennaio 2018 l’aliquota è scesa dal 65 al 50%.

Ma l’ecobonus potrebbe essere modificato in maniera sostanziale dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico che starebbe valutando l’introduzione dei massimali specifici per singola tipologia di intervento. Qualora venissero introdotti, la parte che supera tale importo non sarà conteggiata ai fini della detrazione.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Prestiti: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Cerca