02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Decollano le immatricolazioni auto grazie ai prestiti

Pubblicato il 27 aprile 2017
I prestiti auto fanno crescere le immatricolazioni

Immatricolazioni auto, crescita sostenuta dai prestiti

Non si arresta la crescita del mercato delle automobili a livello europeo: stando ai dati resi noti di recente dall’ACEA (l’associazione dei costruttori europei) nell’appena passato mese di marzo 2017 si è registrato un vero e proprio boom di veicoli immatricolati. Stiamo parlando di 1.936.839 auto nuove che circolano sulle strade d’Europa, una cifra considerevole specialmente se si tiene conto dell’incremento registrato su base annua che, a livello percentuale, corrisponde ad un bel +10,9%.

Ottimi risultati dunque per l’intero settore che già nei primi tre mesi del 2017 aveva messo in luce una dinamica positiva con una crescita del +8,2% rispetto allo stesso lasso di tempo del 2016.

Complice senza alcun dubbio di questo andamento al rialzo del comparto ci sono in primo luogo le maggiori possibilità di ottenere un prestito auto a condizioni particolarmente vantaggiose e convenienti. Sono numerosi gli istituti di credito che ad oggi applicano interessanti promozioni con dei piani di rimborso flessibili per tutti coloro che sono alla ricerca di una liquidità aggiuntiva che permetta di portare a termine questo investimento. C’è inoltre da considerare anche il clima di ritrovata fiducia delle famiglie europee che possono contare su un maggior potere d’acquisto rispetto a qualche tempo fa.

Ma non è tutto. Infatti secondo l’associazione dei costruttori europei queste belle evidenze sono anche da collegare strettamente al calendario di questo 2017. Lo scorso anno la Pasqua sarebbe caduta a marzo, mentre ora è stata ad aprile. Tutto ciò ha quindi contribuito a sostenere in buona maniera il settore che può contare su un ritmo di crescita costante.

E’ il nostro paese, tra quelli del Vecchio Continente, ad aggiudicarsi il numero più alto di immatricolazioni con un +18,2%, seguito dalla Spagna con un +12,6% e a ruota dalla Germania con un +11,4%. Poco distanti anche Regno Unito (+8,4%) e Francia (+7%). Si tratta di un’evidenza importante che conferma, ancora una volta, la graduale ripresa della nostra economia dopo la battuta d’arresto dovuta alla crisi.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d'Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

Cerca