02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

26 febbraio 2016

News - Viaggi e case: crescono i prestiti

Italiani fiduciosi e pronti a partire

Osservatorio Findomestic sui consumi

Secondo l'Osservatorio Findomestic relativo al mese di gennaio 2016 prosegue indefessa la ripresa dei consumi dei beni durevoli, in rialzo del 6,6% rispetto a un anno fa. Non è un caso che, come attesta il Barometro Crif di gennaio 2016, i prestiti abbiano registrato un balzo in avanti dell'11,6% nella domanda e del 13,5% nell'importo medio: salgono i prestiti personali e con loro anche quelli finalizzati (+20,4%). 

Sempre più vacanze. Per quanto riguarda i settori, con l'anno nuovo si mostra in ripresa la spesa destinata al tempo libero: sulla spinta del dato natalizio, con un 35% di italiani che non ha rinunciato a concedersi un po' di vacanza, addirittura ricorrendo a un prestito personale, rimangono in aumento soprattutto i nostri connazionali intenzionati a effettuare un viaggio nei prossimi tre mesi. Sale, dal 36,9% al 40,2%, la percentuale degli italiani che si dichiarano molto propensi all’acquisto di viaggi e vacanze, anche se è un pò tutto il settore a registrare una crescita del 9% rispetto allo stesso periodo di un anno fa e del 3,3% soltanto rispetto a dicembre 2015. 

Casa e arredamernto ok. Per quanto concerne invece la casa e l'arredamento, secondo l'Osservatorio Findomestic, è proseguita a gennaio la crescita delle previsioni di acquisto di case e mobili e sono cresciuti anche coloro che si dichiarano propensi a ristrutturare. In questo settore l’intenzione d’acquisto degli italiani cresce un po' in tutti i comparti: i dati del settore, secondo Findomestic, sono in rialzo, con i soli progetti di ristrutturazione casa che passano dal +12,5% di dicembre 2015 al +13,7% di gennaio 2016. In crescita, dal +7% al +7,2%, anche la propensione all’acquisto di una casa e, dal +20,2% al +21,5%, all'acquisto di mobili. Cresce anche l'intenzione all'acquisto di grandi e piccoli elettrodomestici, in rialzo, rispettivamente del 23,4% (dal 22,5% di dicembre) e del 33,4% (dal 32,9%). Anche nel comparto casa e arredamento non è un caso se, secondo gli esperti, a gennaio 2016 i prestiti personali più erogati sono stati proprio quelli per l’abitazione (33,4%), seguiti da quell necessari all'acquisto di un’auto usata (24,5%) e da quelli usati per l’arredamento (14,6%). 

Giù auto e telefoni. Rispetto a dicembre 2015, cala invece la quota di quanti intendono acquistare un'auto. Il dato, pur rimanendo superiore a quello di un anno fa, evidenzia una propensione all’acquisto di auto usate in calo dall'8,6% a 8,3% (con una spesa media di 6.753 euro) mentre gli intenzionati all’acquisto di moto, nell'ultimo mese, sono calatidal 7% al 6,4% (3.111 euro di spesa media). Scendono anche, dal 17,8% al 16%, quanti pensano di comprare un'auto nuova, pur rimanendo in rialzo del 2,3% rispetto al mese di gennaio 2015. Infine, sempre rispetto a dicembre, scendono dal 27,8% al 27,4%, gli italiani intenzionati all'acquisto di telefonia, tablet (dal 18,3% al 17,9%) e fotografia in genere (dal 17,6% al 15,7%) . Sale invece dal 24,4% al 25,3% la propensione all’acquisto di pc. 


 

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio, nato a Genova, è un giornalista professionista la cui attività è principalmente focalizzata su temi di economia e borsa.

Ha lavorato a La Repubblica, nei primi anni ’90, dedicandosi alla cronaca e collaborando, nello stesso periodo, con diverse televisioni private liguri. Trasferitosi a Milano, ha lavorato come capo redattore di Italia-iNvest.com, il primo sito specializzato in economia in Italia. Franco Canevesio ha anche lavorato al sito di Giuseppe Turani “Lettera finanziaria”. Per ciò che concerne la carta stampata ha collaborato con La Repubblica – Affari & Finanza ed è stato redattore capo di Finanza e Mercati. Attualmente, lavora presso MF-Milano Finanza.

Cerca