02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Stretta sui consumi degli italiani

Pubblicato il 10 settembre 2018
Istat: rallentano i consumi italiani

Famiglie sempre più attente alle spese

Rallentano i consumi e la crescita nel nostro Paese: a rivelarlo gli ultimi dati elaborati dall’Istat che hanno evidenziato come, in questi ambiti, la ripresa economica sia ancora piuttosto lontana. Le famiglie italiane stanno attente al proprio budget mensile, si soppesano al dettaglio entrate e uscite e, soprattutto, si richiede un supporto agli istituti di credito attraverso prestiti personali per riuscire a far fronte ad alcune spese impreviste.

Secondo gli esperti, e in particolare Cer e Confesercenti, le aspettative per il prossimo futuro non sarebbero eccessivamente rosee; non ci si aspetta, infatti, una ripresa consistente sul fronte dei consumi degli italiani che, sulla base delle indagini macroeconomiche si posizionerebbero su un +1% nel 2018, registrando la cifra minore dal 2014 a questa parte.

Una dinamica che, come ha dichiarato il Cer, non metterà in luce una battuta d’arresto per il 2019, che sulla base delle stime confermerà una crescita dell’1%, né tantomeno nel 2020, anno interessato da una riduzione più accentuata con un +0,7%.

A pesare in maniera sostanziale sui consumi, e quindi in un’ottica più ampia sull’intera economia della nostra penisola, sarebbe in primo luogo la riduzione del potere d’acquisto delle famiglie. Secondo lo studio la crescita su questo fronte ha messo in luce una marcata contrazione passando dal +1,4% del biennio 2015 – 2016 all’attuale 0,7%. Le famiglie non si sentono ancora pienamente fiduciose, nonostante ormai si possa affermare con buona certezza di essere usciti dalla crisi, pertanto questo clima rende più difficili gli investimenti e la voglia di fare progetti sembra adesso essere più sottile rispetto a qualche mese fa. Cosa fare dunque per stimolare una ripresa? Stando a quanto dichiarato dal Presidente di Confesercenti Patrizia De Luise a La Repubblica, bisognerebbe puntare su una svolta nel piano fiscale che capace di dare una boccata d’ossigeno agli italiani e una parallela riduzione delle pratiche burocratiche che in molti casi si fanno davvero troppo eccessive.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d'Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

Cerca