02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Saldi, acquisti per quattro italiani su dieci

Pubblicato il 8 gennaio 2020
Saldi, acquisti per quattro italiani su dieci

Budget medio previsto di 168 euro

Sono tornati, come ogni anno, i saldi invernali. Ribassi ormai con meno vincoli e grandi giornate degli sconti (soprattutto online) hanno, in parte, condizionato l'attesa. Ma gli italiani che in questi giorni stanno mettendo mano al portafogli, anche grazie alla richiesta di un prestito, sono comunque tanti: oltre quattro su dieci hanno già programmato di approfittare dei saldi, per un budget medio previsto di 168 euro a persona. Lo afferma un'indagine di SWG per Confesercenti. L'attesa è particolarmente elevata nelle regioni del Sud, dove il 46% degli intervistati dichiara di avere intenzione di avvalersi degli sconti per rinnovare il guardaroba. La percentuale si riduce al 41% nelle regioni del Centro e al 38% in quelle del Nord. Resta quindi un appuntamento segnato sul calendario delle famiglie: la percentuale di consumatori decisi ad acquistare durante i saldi è infatti 8 punti percentuali oltre quella dei potenziali acquirenti durante il Black Friday.

L'effetto del “venerdì nero” e del Cyber Monday, però, c'è: i saldi invernali sembrano avere un appeal minore rispetto allo scorso anno, quando avevano attirato quasi cinque italiani su dieci. La riduzione, però, non pare tradursi in disinteresse: aumenta infatti (dal 37% al 41%) la quota di chi deciderà sul momento, cogliendo le occasioni. Secondo Confesercenti, a pesare non è solo la “bulimia di promozioni prenatalizie e natalizie cui sono stati sottoposti i consumatori”, ma anche le temperature invernali più miti del solito, che quindi non spingono ad “appesantire” il guardaroba.  

Il dato sulla spesa media, pari a 168 euro, è frutto di notevoli differenze: c'è infatti il 43% dei potenziali acquirenti che prevede di sborsare meno di 100 euro e il 47% tra i 100 e i 300 euro. Ma c'è anche un 6% che ha previsto una spesa tra i 300 ed i 500 euro e un 4% deciso a sborsarne anche di più. Nonostante la crescente concorrenza del web, i saldi restano ancorati ai punti vendita fisici, scelti da otto consumatori su dieci. La preferenza ricade sulle grandi catene, ma è consistente la quota dei clienti che opteranno per negozi indipendenti (28%).

Il web sarà invece l'ambiente dove andare a caccia di sconti per il 17% dei consumatori. Secondo il sondaggio di SWG, gli italiani cercheranno soprattutto scarpe (in cima ai desideri per il 47% degli acquirenti). Seguono prodotti di maglieria (45%), capispalla (27%), capi di camiceria (26%), magliette e intimo (entrambi al 22%), borse (15%) e accessori (12%).

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Prestiti: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Paolo Fiore, giornalista professionista e leccese in trasferta: Bologna, Roma, New York, Milano. Dopo la Scuola di giornalismo Walter Tobagi, ha scritto per Affaritaliani, MF-Milano Finanza, l'Espresso, Startupitalia e Skytg24.it. Si occupa di economia e innovazione per Agi, FocuSicilia e collabora con il gruppo Rcs.

Cerca