02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Prestiti Personali: persiste la dinamica negativa

Pubblicato il 29 luglio 2015
Ancora giù i prestiti personali

Unimpresa analizza il mercato dei finanziamenti personali

Negli ultimi tre anni sono crollati di ben 100 miliardi i prestiti personali concessi sia alle famiglie che ai privati. Nell’arco del periodo che va dal 2012 al 2015, infatti, la totalità dei finanziamenti personali che è stata concessa dai vari istituti bancari, o finanziari, ha subito una contrazione piuttosto sensibile del quasi 7% passando da 1.502 miliardi a 1.402 miliardi di euro.  

Ecco l’allarmante dato che emerge da un recente report del Centro Studi di Unimpresa che si è occupata di vagliare i dati relativi agli impieghi nell’ultimo periodo al settore privato che ha accuratamente evidenziato ed analizzato i dati della Banca d’Italia.

Questa interessante analisi ha messo in luce come in 36 mesi gli istituti hanno dato un taglio consistente ai finanziamenti registrando una riduzione di 100,5 miliardi di euro. Una morsa che non sembra perdonare neanche il settore delle imprese che hanno visto ridursi le erogazioni complessivamente di quasi 85 miliardi segnalando nel complesso un – 9,54% (da 887,4 miliardi a 802,8 miliardi di euro).

Non solo, questo quadro generale è aggravato anche dall’entità delle sofferenze che, sempre valutando i risultati relativi agli ultimi tre anni, hanno visto una crescita del 75% raggiungendo così la quota di 83 miliardi di euro non pagati. Nel dettaglio le rate dei prestiti personali che i richiedenti non hanno saldato è passata da 110,8 miliardi del maggio 2012 a 193,7 miliardi del passato mese di maggio 2015 crescendo del + 74,75%. Sono aumentate del + 88,71% (64,9 miliardi) le sofferenze delle aziende passando da 73,2 miliardi a 138,1 miliardi; in crescita del  + 38,94% anche le sofferenze dei privati e delle famiglie che hanno raggiunto i 35,8 miliardi di euro contro i 25,7 miliardi di qualche anno fa, per arrivare a quota 10,1 miliardi di euro.

Il quadro resta quindi negativo nonostante piccoli segnali di miglioramento sui prestiti e sul credito al consumo che sono stati registrati negli ultimi mesi.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d'Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

Cerca