02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Più auto immatricolate e più finanziamenti

Pubblicato il 13 dicembre 2016
Il mercato dell’auto scalda i motori

Cresce il numero di immatricolazioni di auto e di credito richiesto per poterle acquistare

Il mercato dell’auto torna a correre. Nel mese di novembre sono state immatricolate in Italia 145.835 autovetture con un incremento dell’8,19% rispetto a novembre 2015. Secondo gli operatori del settore interpellati dal Centro Studi Promotor, tale risultato, che porta il volume di immatricolazioni di autovetture nei primi undici mesi dell’anno a 1.699.944, consentirebbe di confermare le previsioni formulate per l’intero 2016 e che vedono un totale di 1.830.000 immatricolazioni.  
Secondo il Centro Studi, specializzato sul mercato dell’automobile, con la ripresa dell’economia gli italiani hanno dunque ricominciato ad acquistare nuovi veicoli attingendo ai propri risparmi o ricorrendo al credito al consumo, tramite prestiti auto o prestiti personali. 
Un elemento molto importante, che ha consentito la ripresa secondo gli analisti, sarebbe stato l’andamento del Pil che negli ultimi anni, nonostante il calo subito durante la crisi, ha superato in valore assoluto il Pil registrato negli anni in cui gli acquisti avevano toccato livelli decisamente più alti di quelli attuali. In particolare il Pil del 2016 supererà del 5,6% la media del periodo 1996-2000 in cui vennero immatricolate 2.243.000 vetture all’anno. Sulla base di questo dato, il Centro Studi ha formulato quindi previsioni positive anche per i prossimi due anni. 
Secondo il Centro Studi Promotor nel 2017 verranno immatricolate in Italia 2.031.000 autovetture con una crescita dell’11%, mentre nel 2018 si toccherà quota 2.150.000 con una crescita del 5,9%.
“Per effetto della crisi economica", ha spiegato Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor in un comunicato stampa ufficiale, “il mercato italiano dell’auto aveva subito un calo molto severo. Con l’avvio della ripresa dell’economia anche questo settore ha invertito la tendenza e, dopo una modesta crescita nel 2014, ha conosciuto tassi di incremento a due cifre nel 2015 e nel 2016. Questi risultati positivi sono dovuti allo scaricarsi sul mercato della domanda di sostituzione insoddisfatta accumulatasi durante la crisi”. 

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Cerca