02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Pensioni, più semplice gestire la cessione del quinto

Pubblicato il 25 febbraio 2020
Pensioni, più semplice gestire la cessione del quinto

Nuova funzione messa a disposizione dall'Inps

Dematerializzare e semplificare. Ecco a cosa serve una nuova funzione messa a disposizione dall'Inps per gestire i contratti di finanziamento da estinguersi dietro cessione del quinto della pensione. Si chiama “Domanda chiusura piano per estinzione anticipata” e punta ad agevolare il processo sia per i pensionati che per gli intermediari finanziari.

“L’Istituto – spiega l'Inps - ha attuato un ampio processo di semplificazione dell’azione amministrativa, nonché di progressiva dematerializzazione”. Cioè senza passare da timbri, fogli e stampe. All'inizio di febbraio ha quindi fornito le istruzioni per la gestione del nuovo servizio, che consentirà agli intermediari finanziari di richiedere la chiusura di un piano di cessione del quinto della pensione. In sostanza, la procedura sposta online e in pochi clic quella utilizzata fino a ora, che prevedeva che l'estinzione anticipata passasse dagli operatori degli uffici territoriali dell'Inps e da una richiesta inviata via Pec dagli istituti finanziari.

Una volta inserita la domanda, la procedura effettua in automatico la chiusura del piano e la successiva cessazione della trattenuta sulla pensione. Questo vuol dire due cose: da una parte la procedura viene semplificata e non richiede più alcun intervento, dall'altra sono necessarie cautela e attenzione. Una volta inserita, la domanda non può essere ritirata o corretta. Eventuali errori dovranno essere segnalati alla struttura territoriale. Di fatto, quindi, un'imperfezione inficerebbe la ratio della procedura, immaginata proprio per evitare code e freni burocratici.

I tempi della domanda non coincidono con quelli dell'erogazione delle pensioni (e, di conseguenza, con la cessione del quinto). È quindi possibile che le trattenute sussistano per un periodo successivo alla richiesta. In questi casi, ha spiegato l'Inps, l’intermediario finanziario sarà tenuto a rimborsare direttamente al pensionato le eventuali quote riscosse successivamente alla data di estinzione anticipata del finanziamento.

Per utilizzare la procedura online, gli intermediari finanziari dovranno adeguare i propri sistemi informativi alla nuova funzione. Per questo motivo “saranno evase secondo la prassi finora utilizzata le richieste di chiusura piano che perverranno entro il 31 marzo 2020”.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Prestiti: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Paolo Fiore, giornalista professionista e leccese in trasferta: Bologna, Roma, New York, Milano. Dopo la Scuola di giornalismo Walter Tobagi, ha scritto per Affaritaliani, MF-Milano Finanza, l'Espresso, Startupitalia e Skytg24.it. Si occupa di economia e innovazione per Agi, FocuSicilia e collabora con il gruppo Rcs.

Cerca