02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

I Millenials sono risparmiatori

Pubblicato il 25 febbraio 2019
Sorpresa: i millennials sono bravi risparmiatori

Indagine mUp Research e Norstat per Facile.it

Secondo una recente analisi condotta da mUp Research e Norstat per Facile.it e concentrata sull’andamento dei prestiti personali nel nostro Paese, oltre il 70% dei finanziamenti viene richiesto da coloro che hanno più di 40 anni e solo poco più del 5% da chi ne ha meno di 30.

I giovani sembrano essere abbastanza parsimoniosi e capaci di gestire i propri risparmi in maniera più oculata rispetto ad altre fasce d’età. Sono infatti i cosiddetti Millennials, ovvero i nati tra il 1981 e il 1995, a mettere da parte una quantità di denaro più consistente rispetto al resto degli Italiani. Oltre a una certa attenzione delle spese e un monitoraggio delle proprie finanze, questa dinamica è da vedere collegata anche ad una maggiore dimestichezza nell’utilizzo di strumenti online quali, giusto per fare un esempio, i comparatori di tariffe.

Questo tipo di strumenti, infatti, consentono di individuare la soluzione migliore da un punto di vista economico tenendo però in considerazione le esigenze del singolo. I giovani inoltre, stando ai dati evidenziati nel rapporto, non hanno timore di cambiare fornitore di servizi, sia che si tratti di telefonia, energia elettrica, assicurazione auto, finanziaria o via dicendo, qualora individuassero un’offerta più conveniente.

Dall’analisi emerge che durante l’anno appena trascorso il 59% del campione è riuscito a risparmiare su bollette, telefonia e sulle maggiori voci di spesa domestiche, ma tra i Millennials questa percentuale sale al 65% raggiungendo un risparmio medio annuo pari a 709 euro. Tutte le altre fasce d’età sono invece riuscite ad accumulare nel 2018 circa 620 euro, ben il 14% in meno rispetto a un anno fa.

Esaminando le spese dei conti correnti si evidenzia l’approccio dei Millennials che, nel 55% dei casi, hanno aperto un conto online riducendo sensibilmente i costi, e il 21% di loro ha fatto questa scelta utilizzando comparatori online. Mediamente invece il 46% dei nostri connazionali possiede un conto corrente online ed il 40% degli intervistati ha dichiarato di aver scelto la banca in base alla vicinanza della filiale

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Prestiti: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d'Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

Cerca