02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Cambiare il look della propria casa: prestiti, ma non solo

Pubblicato il 20 giugno 2019
Cambiare il look della propria casa: prestiti, ma non solo

La sharing economy sbarca anche nel mondo dell'arredamento

Secondo gli esperti del settore, in Italia, nel corso degli ultimi anni, si è cominciato ad avvertire in maniera sempre più marcata l’esigenza di cambiamento all’interno dell’ambiente domestico. Vuoi per una maggiore mobilità della vita lavorativa, che impone in alcuni casi spostamenti frequenti, vuoi per lo scorrere incessante delle mode, che con i loro innovativi elementi di design spingono a desiderare un restyling del look della propria casa, l’intero mondo che ruota attorno all’arredamento deve fare i conti con questa nuova tendenza.

Non solamente prestiti casa o finanziamenti per l’acquisto di nuove suppellettili o mobili, oggi l’industria si orienta anche verso le opportunità concesse dalla sharing economy. Tale trend, oltre a facilitare le famiglie negli acquisti e nei cambiamenti ciclici, permette di affermare un concetto di arredamento più sostenibile e orientato verso un’economia circolare. Si tratta di un argomento che è stato particolarmente dibattuto nel corso degli ultimi mesi e che ha portato alla nascita del fenomeno del noleggio dei mobili. A intraprendere questa innovativa strada, ricordiamo, è stata Ikea, la quale ha recentemente messo a punto, in alcuni paesi, una sorta di progetto pilota con la possibilità, appunto, di noleggiare i mobili.

Le iniziative in questo contesto sono comunque molteplici. Tra i casi di successo, giusto per citarne alcuni, ricordiamo quello di S.Oggetti, uno spazio di vendita e noleggio di arredi e oggetti di varia natura, rappresentanti il periodo storico che va dall’inizio del 900 agli anni '80, per soddisfare, in particolare, gli amanti del vintage e del design Decò. Ma anche #AfforTable, uno dei progetti che ha aperto la strada alla sharing economy, il quale permette di noleggiare tavoli caratterizzati da forme particolari per un periodo minimo di sei mesi a un costo di 180 euro, cifra interamente detraibile dagli 850 euro chiesti inizialmente per riscattarlo.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d'Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

Cerca