02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

12.500 euro la richiesta media italiana

Ufficio stampa di Prestiti.it

Osservatorio Prestiti.it: aumentano le richieste per comprare auto usate

09 ottobre 2012
Il prestito nel 2012

Se, secondo le ultime stime, l’indebitamento pro-capite degli italiani diminuisce, chi chiede un prestito lo fa comunque per ottenere cifre elevate: secondo il broker Prestiti.it (www.prestiti.it) la domanda media, sia pure in tempi di crisi, è di circa 12.500 euro.

«Le ultime analisi di Federconsumatori hanno registrato un’inversione di tendenza in merito al ricorso degli Italiani al credito al consumo, con un -7% rispetto al 2009– dichiara Marco Giorgi di Prestiti.itma è pur vero che le famiglie continuano a pagare oltre 4.000 euro di debiti l’anno; quello che cambia, piuttosto, è la motivazione che spinge a chiedere un prestito».

L’indagine, compiuta analizzando un campione di oltre 30 mila domande di prestito raccolte dal sito negli ultimi sei mesi, traccia l’identikit della domanda tipo: arriva da unuomo di 41 anni, con unostipendio medio di 1.500 euro, che vuole ottenere una somma importante:12.500 euro. Chi chiede un prestito intende restituirlo in tempi lunghi, più di cinque anni (64 mesi).

Per quanto riguarda le motivazioni che spingono a richiedere un prestito personale, resta costante (rispetto alle rilevazioni di sei mesi fa) il bisogno di liquidità, che si conferma la motivazione più ricorrente (32% delle domande); a favore di questa scelta vi è la libertà di utilizzo della somma per esigenze diverse.

Fra le motivazioni della richiesta segue – registrando però un aumento notevole in termini percentuali – l’acquisto di un’auto usata (27%, ben dieci punti percentuali in più rispetto a marzo 2012) e la ristrutturazione di casa (10%, contro il 12% di marzo 2012). Resta stabile, e a livelli nettamente inferiori rispetto alla rilevazione precedente, la richiesta di prestito per l’acquisto di un veicolo nuovo: è all’8%, a marzo 2011 era al 14,3%. Dato, questo, che non sorprendente se si considerano i crolli di vendita di automobili nuove o a Km zero in Italia.

Rimane confermata la maggiore dimestichezza degli uomini con il prestito personale: il 72% delle domande arriva da loro, contro un 28% di richieste provenienti da donne. Queste, nel dettaglio, sembrano maggiormente interessate al finanziamento dei trattamenti estetici (arrivando a rappresentare il 47% del totale delle richieste), degli studi (39%) e all’acquisto di arredamento (36%).

Importi, durata ed età medieal momento del prestito subiscono variazioni pressoché minime lungo lo Stivale. Le Regioni che chiedono cifre più alte sono laCalabria e la Sicilia (entrambe con 14.000 euro), seguite dalla Sardegna. Una curiosità: i più giovani al momento del preventivo sono i cittadini di Veneto ed Emilia Romagna, gli unici con un’età media che scende sotto i 40 anni.

Di seguito la classifica delle Regioni italiane in base all’ammontare medio richiesto, con indicazione dell’età del richiedente e della durata media del prestito:
Liquidità 32% 33%
Auto e moto usate 27% 17%
Consolidamento debiti 12% 11%
Ristrutturazione casa 10% 12%
Auto e moto nuove/km0 8% 8%
Arredamento 5% 6%
Matrimonio e cerimonie 2% 2%
Altro 4% 11%

Altri comunicati stampa

Contatti Ufficio stampa

Per informazioni dettagliate sui comunicati di Prestiti.it o per fissare un’intervista, puoi contattare il nostro ufficio stampa. Resta informato sulle novità dell’azienda e sul mondo finanziario, richiedi l’inserimento nella mailing list di Prestiti.it.

Ufficio stampa

  • Home ufficio stampa La sezione è dedicata alle attività dell’ufficio stampa Prestiti.it e contiene tutte le informazioni sull’azienda e sui servizi offerti.
  • Dicono di noi Resta informato sulle novità della nostra azienda: scopri i media cosa dicono di noi e del servizio di comparazione Prestiti.it.
  • Comunicati stampa partner In questa sezione trovi i comunicati stampa diffusi dai Partner di Prestiti.it

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.