02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

Oxford e Cambridge guadagnano quota

Pubblicato il 20 febbraio 2018
Tornano in auge gli atenei inglesi

Oxford e Cambridge risalgono la china dopo il calo successivo all'annuncio della Brexit

Tornano di moda tra i giovani europei i prestigiosi atenei inglesi. A rivelarlo sono gli ultimi dati relativi al numero di domande presentate entro lo scorso ottobre alle facoltà di medicina di Oxford e quella di Cambridge che evidenziano una bella crescita del +6%.

Secondo quanto riportato solamente qualche giorno fa in un articolo de Il Sole 24 Ore, il periodo di crisi che avevano attraversato questi noti atenei a seguito dell’annuncio della Brexit sembra aver subito un’inversione di rotta, anche grazie alle politiche adottate dal Governo inglese che si propongono di garantire agli studenti dell’area europea lo stesso trattamento sulle tasse e sulle condizioni di concessione di prestiti personali dedicati allo studio.

Possono dunque tirare un sospiro di sollievo gli Istituti d’Oltremanica che, subito dopo la Brexit, avevano registrato un consistente calo di popolarità. Stando ai dati resi noti dall’Ucas (Universities and Colleges Admissions Service) Oxford e Cambridge avevano evidenziato per l’anno accademico 2017 – 2018 una contrazione del -9%, che corrisponde a circa 6.240 domande in meno.

La situazione attuale sembra aver ad ogni modo subito notevoli cambiamenti e gli ultimi dati diffusi dall’Ucas per l’anno accademico 2018 – 2019 risultano essere incoraggianti. Cresce il fascino degli atenei prestigiosi inglesi, ed in particolare per i corsi di medicina di Oxford e Cambridge come abbiamo accennato, che hanno visto le application salire del +6%, per un totale di 6.610 domande contro le 6.240 dell’anno precedente. Si tratta di una dinamica importante che fa ben sperare il Governo inglese nel ritorno di giovani provenienti dai paesi europei e desiderosi di arricchire il proprio percorso di studi con un’esperienza fuori dai confini nazionali. A contribuire alla ripresa, senza dubbio, ci sono state proprio le decisioni del Governo britannico che ha chiarito che ci sarà una parità di trattamento nelle condizioni di agevolazioni (tasse, prestiti per studio, borse) tra gli studenti inglesi e quelli europei.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Prestiti: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d'Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

Cerca