02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

NataleSostenibile; l'iniziativa Adoc

Pubblicato il 7 dicembre 2018
Parte la campagna Adoc sul consumo responsabile

Quando Natale fa rima, soprattutto, con consumo

Sempre più spesso, purtroppo, Natale non fa rima con sostenibilità. La parola più associata al Natale, infatti, risulta essere sempre di più “consumo”. Secondo una ricerca di Coldiretti basata, sulla Xmas Survey di Deloitte, quest’anno gli italiani destineranno ai regali un budget medio da 216 euro, il 4% in più rispetto al 2017. E tanti, pur di stare al passo con i regali, ricorreranno a un prestito personale, magari per fare una vacanza o comprare un computer. Perché la festa più attesa dell’anno coincide anche col periodo in cui ci si fa prendere la mano da  acquisti magari esagerati e che comportano sprechi: non ci vuole niente a comprare più cibo del necessario per in cenoni e i pranzi. E le decorazioni per abbellire case e balconi, il più delle volte risultano impossibili da riciclare.

Natale sostenibile per una maggiore consapevolezza nei consumi. Per questo Adoc, l'Associazione difesa orientamento consumatori, ha appena lanciato la campagna #NataleSostenibile: l'obiettivo è che i consumatori possano scegliere tenendo conto, in primis, della maggiore consapevolezza possibile, dell'attenzione massima all’ambiente, alla società e ai diritti. La scelta dell’albero, delle decorazioni, l’organizzazione del cenone, l’acquisto dei regali, perfino il turismo sostenibile: sono tutti settori in cui si può, anzi si deve, adottare un comportamento equilibrato.

L'iniziativa di Adoc prevede che ogni giorno, sia sul sito che sui social dell’associazione, vengano diffusi consigli su come trascorrere in modo consapevole e sostenibile, sia le feste natalizie sia il periodo che le precede.

Natale a basso impatto ambientale.Con la nostra campagna #NataleSostenibile intendiamo stimolare i consumatori ad adottare dei comportamenti virtuosi durante le feste, in accordo coi principi dell’economia circolare, dello sviluppo sostenibile. Noi crediamo sia possibile passare un Natale a basso impatto ambientale e alta solidarietà: l'importante è fare attenzione alle scelte, adottando uno stile di vita sostenibile ed equilibrato, che possa dare frutti dal punto di vista ambientale ma anche da quello economico e sociale”, sottolinea Roberto Tascini, presidente Adoc.

Adoc, Tascini: “I consumatori possono cambiare rotta”. Per l'associazione i consumatori sono il centro nevralgico del cambiamento a favore di uno sviluppo sostenibile concreto.

“I consumatori" - dice Tascini - "non sono l’ultimo tassello del puzzle. Anzi, sono loro la spinta che fa girare la ruota di economia e società. Se diventiamo coscienti di quanto siamo importanti come consumatori" - prosegue il presidente - "potremo invertire la rotta, ridando speranza alla Terra, a noi, alle future generazioni. I consumatori per primi" - conclude Tascini - "sono capaci, tutti insieme, di contrastare i cambiamenti climatici, per esempio. Con azioni mirate, dalle più semplici alle più complesse”.

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio, nato a Genova, è un giornalista professionista la cui attività è principalmente focalizzata su temi di economia e borsa.

Ha lavorato a La Repubblica, nei primi anni ’90, dedicandosi alla cronaca e collaborando, nello stesso periodo, con diverse televisioni private liguri. Trasferitosi a Milano, ha lavorato come capo redattore di Italia-iNvest.com, il primo sito specializzato in economia in Italia. Franco Canevesio ha anche lavorato al sito di Giuseppe Turani “Lettera finanziaria”. Per ciò che concerne la carta stampata ha collaborato con La Repubblica – Affari & Finanza ed è stato redattore capo di Finanza e Mercati. Attualmente, lavora presso MF-Milano Finanza.

Cerca