02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

4 agosto 2016

News - Incentivi per la ristrutturazione dei condomini

Potrebbe nascere un fondo pubblico per sostenere i condomini che necessitano di ristrutturazioni

Ristrutturare il condominio: nuovi prestiti

Prestiti agevolati per i condomini: ecco l’interessante proposta resa nota in questi ultimi giorni.
Stando infatti a quanto pubblicato da alcuni quotidiani locali recentemente sarebbero in vista delle nuove opportunità per tutti coloro che sono alla ricerca di un prestito casa per far fronte alle spese di ristrutturazione del proprio condominio ma che, avendo un reddito base basso, non possiedono le garanzie necessarie per ottenere un tradizionale finanziamento.
A quanto pare, l’idea avuta dal Governo Renzi, si propone l’obiettivo di essere un vero e proprio volano per l’economia immobiliare andando parallelamente incontro alle esigenze delle famiglie che non hanno le disponibilità finanziarie indispensabili per compiere tali specifici lavori.
Come sappiamo esistono già numerosi e consistenti sgravi fiscali per chi desidera compiere opere di ristrutturazione sia a livello condominiale che individuali come, ad esempio, installare i pannelli solari sull’edificio. Non tutti i condomini però interessati a queste opere possiedono un reddito tale che permetterebbe loro di rimborsare con regolarità le rate e fornire agli istituti bancari le garanzie essenziali. Ecco quindi che la proposta lanciata dal Governo permetterebbe di allargare ad una maggiore fetta di clienti questi sgravi, compresi coloro con un reddito al di sotto degli 8.000 euro in un anno. Certo, i particolari sono ancora da mettere a punto con esattezza ma sembra che ad oggi ci siano buone basi per poter procedere in questa direzione. In linea di massima spetterebbe all’amministratore di condominio presentare la domanda ufficiale per ricorrere ad un fondo pubblico che avrebbe lo scopo di sostenere le spese al posto dei condomini con le medesime agevolazioni. I privati rimborserebbero i lavori, sempre in modo conveniente, attraverso la bolletta dell’elettricità.
Si tratta nei fatti di un progetto studiato dall’agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo (ENEA) con il supporto della Cassa Depositi e Prestiti, che vede nella sua realizzazione un duplice obiettivo: stimolare la ripresa del mercato immobiliare ed accrescere il valore di edifici già esistenti.
 

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d'Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

Cerca

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.