02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Credito e Consumi

Blog - Prestiti, il 2020 del credito

Pubblicato il 23 ottobre 2020

Come se la stanno cavando i prestiti finalizzati e personali in questo intricatissimo 2020? Una ventata di ragionevole ottimismo ci arriva dalla risposta a questa domanda contenuta nel nuovo Rapporto sul Credito Italiano – Trends & Insights, pubblicato da Experian e riferito al mese di settembre.

I dati presi in considerazione includono la variazione rispetto ai mesi del lockdown, durante i quali eravamo quasi tutti chiusi in casa, con ripercussioni non indifferenti su lavoro, reddito e risparmio, ma anche rispetto ai mesi precedenti all’esplosione della catastrofica pandemia di Covid-19. Tralasciando in questo spazio i mutui, inclusi nel Rapporto di Experian, e concentrandoci sui prodotti del credito al consumo, che come oramai sa chi ci segue sono il nostro pane, abbiamo che nel confronto con i mesi del lockdown la variazione è stata notevole: +278% l’aumento delle richieste di prestiti finalizzati e +102% quelle di prestiti personali.

Niente affatto male, anche se nettamente più contenute, le percentuali rispetto ai mesi pre-Covid: i prestiti finalizzati hanno riportato un +6%, mentre quelli personali hanno registrato un +9%. Diverso il discorso per quanto riguarda il confronto anno su anno, ossia tra il settembre del 2020 e lo stesso mese del 2019. Ebbene, se i prestiti finalizzati hanno presentato un incremento del +6%, i prestiti personali sono stati costretti a incassare un -31%. Un dato, questo, che comunque conferma un trend venuto a galla già prima del Covid-19, con una flessione significativa rispetto al 2019 registrata già nei primi mesi di quest’anno. Febbraio ha infatti riportato un -23%, diventato un -77%, il dato più basso, ad aprile, in pieno lockdown. A seguire, un percorso di lenta ripresa, seppure caratterizzato da numeri negativi: -52% a luglio, -39% ad agosto e -31% a settembre. E si conferma anche la reputazione del mese di settembre, visto come il momento della ripartenza dopo la pausa estiva: è proprio a settembre che in genere si hanno dati più positivi.

In tal senso, a dispetto del caos Covid ancora in corso, il 2020 non fa eccezione: +42% per i prestiti finalizzati e +58% per i prestiti personali rispetto al mese di agosto. In tutto questo quadro, da notare l’andamento dei prestiti finalizzati, con le domande che hanno premiato specialmente l’automobile.

A fare da traino, relativamente a tutti gli strumenti finanziari presi in esame (quindi anche i mutui), è la generazione X, vale a dire quella dei nati tra il 1960 e il 1980, cui si deve il 51% delle richieste di prestito finalizzato e il 48% delle domande di prestito personale. Geograficamente parlando, la Lombardia è in testa nelle domande di mutuo e prestito personale, mentre è la Campania che guida le richieste di prestito finalizzato, confermando un ruolo che le è tradizionale.

In conclusione: i numeri riportati mettono in evidenza un recupero, più o meno impetuoso o modesto, in corso almeno fino a settembre. Ma ottobre, con la stagione autunnale ormai pienamente a regime, ha riportato anche l’Italia a un incremento esponenziale dei contagi da Covid-19. E questo, inevitabilmente, avrà un peso sull’evoluzione del credito nei prossimi mesi. Staremo a vedere.

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Credito e Consumi
blog di Maria Paulucci

Nata a Rieti, gli studi universitari a Roma, a Milano dal 2006. Dal 2007 al 2011 ha lavorato in Class CNBC, canale televisivo di economia e finanza del gruppo Class Editori. Nell'agosto del 2011 si è unita alla squadra di Blue Financial Communication. A dicembre 2017 è iniziata la sua esperienza in AdviseOnly.

Cerca