02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Credito e Consumi

Blog - Cessione del quinto, i nuovi tassi

Pubblicato il 19 ottobre 2017

Come cambiano gli indici di interesse per la CDQ

Novità per la cessione del quinto della pensione: l’Inps ha fornito tutti i dettagli sul valore dei tassi da applicare nel periodo compreso tra il primo ottobre e il 31 dicembre 2017 e le conseguenti variazioni dei tassi soglia del Tasso annuo effettivo globale (Taeg). Il messaggio dell’Inps riferiva in particolare che il dipartimento del Tesoro del ministero dell’Economia e delle Finanze ha indicato i Tassi effettivi globali medi (Tegm) che banche e intermediari finanziari devono praticare. Per i prestiti da estinguersi dietro cessione del quinto dello stipendio e della pensione, ecco il valore dei tassi da applicarsi nel periodo compreso tra il primo ottobre e il 31 dicembre: per i finanziamenti fino a 15.000 euro, i tassi medi sono pari all’11,81, mentre i tassi soglia usura corrispondono al 18,7625; per i finanziamenti oltre i 15.000 euro, i tassi medi sono del 9,04 e i tassi soglia usura sono del 15,3000.

Di conseguenza, i tassi soglia Taeg da utilizzare per i prestiti estinguibili con cessione del quinto della pensione concessi da intermediari finanziari in regime di convenzione sono quelli riportati di seguito. Fino a 15.000 euro, e fino a 59 anni d’età, 8,74; tra i 60 e i 64 anni, 9,54; fra i 65 e i 69 anni, 10,34; tra i 70 e i 74 anni, 11,04; tra i 75 e i 79 anni, 11,84. Oltre i 15.000 euro, e fino a 59 anni, 7,45; tra i 60 e i 64 anni, 8,25; fra i 65 e i 69 anni, 9,05; tra i 70 e i 74 anni, 9,75; tra i 75 e i 79 anni, 10,55. L’età indicata deve essere quella che il debitore avrà al termine del piano di ammortamento - quindi, per esempio, non oggi ma nel 2021 - e bisogna tenere presente che in ogni gruppo è incluso chiunque, alla fine del suddetto piano di ammortamento, avrà compiuto l’età minima indicata in quella specifica classe. La cessione del quinto della pensione è un prestito che il pensionato può ottenere presso un istituto di credito e rimborsare tramite un addebito automatico che l’Inps effettua sulla sua pensione. Il prelievo non può superare il 20% - pari a un quinto, da cui il nome di questa forma di finanziamento - dell’importo mensile della pensione.

Per richiedere un finanziamento con cessione del quinto della pensione è necessario innanzitutto domandare all’Inps il rilascio del documento contenente la comunicazione di cedibilità della pensione. Si tratta del documento che certifica l’importo massimo - e dunque non superabile - della pensione che può essere messo a disposizione dal debitore per il rimborso del finanziamento. Questo ammontare viene calcolato sulla pensione netta e considerando la pensione minima fissata per legge, che non può essere toccata. In questo tipo di prestito è l’Inps che rimborsa la banca o la finanziaria trattenendo la rata dalla pensione del debitore. Questo è per il creditore garanzia della puntualità del versamento delle rate. E ciò fa sì che possa presentare richiesta anche chiunque abbia avuto difficoltà o ritardi nella restituzione di un prestito in passato.

 

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.

Il profilo dell'autore

Credito e Consumi
blog di Maria Paulucci

Nata a Rieti, gli studi universitari a Roma, a Milano dal 2006. Dal 2007 al 2011 ha lavorato in Class CNBC, canale televisivo di economia e finanza del gruppo Class Editori. Nell'agosto del 2011 si è unita alla squadra di Blue Financial Communication. A dicembre 2017 è iniziata la sua esperienza in AdviseOnly.

Cerca