02 55 55 666 Lun-Ven 9.00-21.00,
Sab 9.00-18.00

Mondo prestiti

8 dicembre 2017

News - Natale: i regali si comprano online

Italia più digitale di Spagna e Belgio

Un italiano su tre compra i regali online

Si avvicina il Natale e parte la corsa agli acquisti. Niente di nuovo, se non fosse che, con l'e-commerce in crescita vertiginosa, il rito dei regali quest'anno sembra prendere un'altra strada. Secondo Coldiretti, infatti, il 35% della spesa per regali natalizi viene fatta online dagli acquirenti italiani, pronti a mettere in palio un budget da 72 euro a famiglia. E’ quanto emerge dall'analisi di Coldiretti su dati Deloitte, da cui si evidenzia come non sia mai stata raggiunta una percentuale così elevata di acquisti in rete. Un italiano su tre compra on line, dunque, pronto a farsi fare un prestito personale pur di riuscire a chiudere l'affare.

Italia più tecnologica di Spagna e Belgio. L'importo messo in campo dalle famiglie italiane che acquistano in rete, sottolinea Coldiretti, rimane comunque inferiore a quello di molti paesi europei: in Gran Bretagna, infatti, è il 51% della spesa per regali natalizi a essere effettuata online, in Germania il 48%, il 44% in Olanda, il 42% in Polonia. Con valori di acquisti online più ridotti rispetto ai nostri ci sono la Spagna (30%), il Belgio (27%), la Grecia (24%) e il Portogallo (19%).

Quest'anno si spende di più. Complessivamente, secondo Coldiretti, la spesa in regali degli italiani per le festività di fine 2017, è superiore dell’11% ai 188 euro a famiglia spesi in media in Europa. Nel Vecchio Continente sono gli inglesi al vertice della classifica, visto che spendono 321 euro a famiglia: in fondo alla graduatoria stazionano i greci con appena 136 euro.

Budget natalizio da 130 euro. Per quanto riguarda invece i regali di Natale, il budget che ogni famiglia italiana è pronta a stanziare, secondo l'Onf, l'Osservatorio nazionale Federconsumatori, è di 129,9 euro, il 4,1% in più rispetto al 2016, per un giro d'affari totale da 3,24 miliardi di euro. L'aumento è determinato dal maggior numero di regali destinati ai più piccoli e dalla ripresa dell'abitudine a scambiarsi i doni tra adulti, tradizione a cui molti hanno rinunciato negli anni passati. Per quanto riguarda i prezzi, i prodotti tipici e gli articoli da regalo sono rincarati dell'1,6%.

La rete vince per prezzi e scelta. Secondo la ricerca Deloitte-Coldiretti, le motivazioni che spingono alla spesa on line sono soprattutto la consegna a domicilio, una scelta più ampia rispetto a quella dei prodotti dei negozi, la possibilità di fare confronti e prezzi più convenienti. Le perplessità, quelle che tengono ancora lontani dall'acquisto in rete anche per i regali di Natale, riguardano sicurezza dell'acquisto, consegna di prodotto integro e rischi che il prodotto che arriva a casa non corrisponda a quello mostrato nel video o nella foto in rete. Nonostante tutto, il futuro è già qui, tanto che perfino Coldiretti, l'associazione degli agricoltori, mostra la sua vetrina digitale col sito campagnamica.it, che comprende i cesti solidali con prodotti salvati dal sisma del centro Italia. 

Vota la news :

Valutazione media: 0,0 su 5 (0 voti)

Altre news

Scrivi un commento

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio, nato a Genova, è un giornalista professionista la cui attività è principalmente focalizzata su temi di economia e borsa.

Ha lavorato a La Repubblica, nei primi anni ’90, dedicandosi alla cronaca e collaborando, nello stesso periodo, con diverse televisioni private liguri. Trasferitosi a Milano, ha lavorato come capo redattore di Italia-iNvest.com, il primo sito specializzato in economia in Italia. Franco Canevesio ha anche lavorato al sito di Giuseppe Turani “Lettera finanziaria”. Per ciò che concerne la carta stampata ha collaborato con La Repubblica – Affari & Finanza ed è stato redattore capo di Finanza e Mercati. Attualmente, lavora presso MF-Milano Finanza.

Cerca

Preventivo prestito

Confronta i prestiti online e risparmia su finanziamenti personali e cessione del quinto.